Milan-Chievo, Maran dispiaciuto: "Risultato severo, peccato"

Commenti()
Getty
Il tecnico del Chievo, Maran, commenta la sconfitta di San Siro contro il Milan: "Ci sta di perdere qui, ma la squadra mi è piaciuta".

Un ottimo campionato fin qui, a pochi punti dalla fatidica zona 40. Il Chievo di Maran è praticamente salvo, ma difficilmente da qui al termine della stagione potrà lottare per obiettivi più prestigiosi: troppo distante la zona europea, anche in virtù della sconfitta subita 3-1 a San Siro.

Serie A, chi ha più rigori dal 2012?

Il Chievo cade a casa Milan nonostante una buona gara, in cui ha trovato il goal su calcio di rigore e divorato con Cacciatore la possibilità di rientrare in partita a pochi minuti dal termine. Contro l'Empoli, nel prossimo match di campionato, la possibilità di ripartire ed avvcinarsi alla matematica permanenza in Serie A.

“Sicuramente è un risultato troppo severo, la partita è stata equilibrata" ha fatto sapere Maran al termine del match. "A tratti abbiamo fatto meglio noi, ma il gol del 2-1 ha cambiato gli equilibri. Abbiamo provato a spingere e loro hanno trovato il terzo goal, peccato".

L'articolo prosegue qui sotto

E' un Maran dispiaciuto, ma di certo non arrabbiato per la prestazione dei suoi: "Ci sta di non fare risultato a San Siro contro il Milan, ma la squadra mi è piaciuta. Peccato perchè volevamo far bene e dare continuità ai risultati. Sarebbe stato regalare questa bella soddisfazione alla società e ai tifosi".

"Siamo stati troppo spregiudicati? Non mi piace fare barricate, per crescere bisogna giocarsi tutte le partite con un atteggiamento che alla lunga premia. Tra l'altro abbiamo rischiato di più difendendoci" ha poi aggiunto Maran riguardo all'atteggiamento dei suoi.

Tre reti subite, ma il Chievo può essere contento: "Siamo stati battuti a testa alta". Sul proprio futuro, invece, Maran non si sbottona: "Io in una big l'anno prossimo? Ho la gioia di allenare una squadra che ha fatto tantissimi campionati di A, il resto conta poco".

Chiudi