Malumore in casa Roma: giocatori arrabbiati per l'annullamento del ritiro

Commenti()
Getty
La Roma ha cambiato i programmi estivi annullando il ritiro di Pinzolo: i giocatori, soprattutto i sudamericani, non hanno preso bene la decisione.

L'estate della Roma continua a vivere di difficoltà e situazioni controverse. Dopo l'addio di Daniele De Rossi e Francesco Totti, la cessione di Manolas non è stata presa bene dai tifosi. Ora i malumori si sono sparsi anche tra i giocatori.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Secondo quanto racconta il 'Corriere dello Sport', alla base dell'arrabbiatura della rosa ci sarebbe la decisione che la società a preso riguardo il ritiro. Ieri infatti è stato ufficialmente annullato il periodo da trascorrere a Pinzolo, in Trentino, per cui la Roma dovrebbe pagare anche una penale.

I giocatori non avrebbero preso bene la scelta di far slittare di 10 giorni l'inizio dei lavori per la nuova stagione (la nuova data sarebbe il 5 luglio). Arrabbiati sarebbero stati soprattutto i sudamericani, i quali avrebbero voluto trascorrere più tempo nel loro paese.

Nel gruppo Whatsapp della squadra sarebbero volate parole poco cordiali all'indirizzo della dirigenza. La decisione finale sarebbe comunque stata presa dal nuovo allenatore Fonseca.

La Roma è anche in attesa di capire se dovrà disputare i preliminari di Europa League o meno: il destino è legato al Milan, che potrebbe rimanere fuori dall'Europa League. Attesa la decisione definitiva dell'UEFA.

Chiudi