Notizie Risultati
Serie A

Genoa-Napoli parla polacco: sfida tra Piatek e Milik

10:14 CET 09/11/18
Krzysztof Piatek Arkadiusz Milik Genoa Napoli
Il match tra Genoa e Napoli è anche la sfida tra i connazionali Piatek e Milik: per entrambi ghiotta chance di uscire da un momento complicato.

Genoa-Napoli è anche Krzysztof Piatek contro Arkadiusz Milik. Entrambi centravanti, entrambi polacchi, sabato sera l'anticipo di Marassi offre l'incrocio tra i due connazionali alle prese con un momento poco felice.

Guarda Genoa-Napoli sabato in esclusiva su DAZN: attiva ora il tuo mese gratuito

Partiamo da Piatek, che ha iniziato a razzo la stagione contro ogni pronostico ed ora sta vivendo una flessione: poker al Lecce in Coppa Italia, poi 9 goal in 7 partite di Serie A che hanno inevitabilmente scatenato rumors di mercato.

Guarda caso anche quello che accosta l'attaccante di Juric al Napoli, che per bocca di Perinetti avrebbe sondato concretamente il terreno col Grifone. Dopo un avvio scoppiettante, Piatek è a digiuno da 4 giornate: da Juve-Genoa del 20 ottobre precisamente, cui ha fatto seguito il mancato ingresso nel tabellino marcatori contro Udinese, Milan ed Inter.

Momento fisiologico dopo una partenza super, che il polacco punta ad interrompere nella sfida con gli azzurri. Il cui attacco, spalla di Mertens permettendo, dovrebbe vedere la presenza dal 1' proprio di Milik.

La rivoluzione tattica di Ancelotti ha portato Insigne ad essere certo di una maglia, con l'altra nel 4-4-2 contesa dal belga e dal numero 99. Che nelle prime uscite era stato preferito al compagno, ma ora è finito indietro nelle gerarchie complice gli exploit di Mertens.

Per Milik i goal stagionali ad oggi sono 4, tutti realizzati in campionato: Lazio alla prima, poi la doppietta al Parma alla sesta giornata, infine il timbro con l'Empoli da subentrato venerdì scorso. In Champions, invece, lo score è ancora fermo a zero.

Se Arek era partito titolare tra fine agosto e settembre, contro Lazio, Milan, Sampdoria e Stella Rossa, Mertens gli ha rubato pian piano la scena portandolo a finire in panchina: da Juventus-Napoli del 29 settembre a Napoli-PSG di martedì, Milik ha ottenuto una maglia dal 1' solo in 3 occasioni restando addirittura fuori per l'intero match col Sassuolo e nell'ultimo impegno con Neymar e soci.

Il problema alla spalla patito da Mertens potrebbe concedergli una ghiotta chance per riguadagnare punti nelle idee di Ancelotti, magari al fianco di un Insigne in stato di grazia: lo stesso vale per Piatek, relegato in panca contro l'Inter sabato scorso e pronto a caricarsi di nuovo sulle spalle il Genoa.

Rivali al Ferraris e 'duellanti' in Nazionale, visto che l'esplosione del bomber rossoblù gli è valsa le prime convocazioni con la Polonia: in Nations League, dopo essere rimasti a guardare contro l'Italia a Bologna, Piatek è stato preferito a Milik contro il Portogallo (trovando anche il goal) mentre nel return match con gli azzurri a spuntarla è stato l'attaccante del Napoli. Sabato sera, sarà anche l'occasione giusta per mandare segnali al ct Brzeczek.