Dani Alves all'Inter, si tratta: nei prossimi giorni incontro a Milano

Commenti()
Getty Images
Gli agenti dello svincolato Dani Alves sono attesi a Milano, dove andrà in scena una riunione con l'Inter. In corsa c'è anche il Manchester City.

Dani Alves all'Inter non è soltanto una suggestione di mercato: è, anzi, un'opzione più che concreta per la formazione di Antonio Conte, che aspetta notizie sui fronti Barella, Dzeko e Lukaku e, intanto, prova a mettere a segno anche il colpaccio a parametro zero.

Segui la Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Secondo quanto appreso da Goal, a 4 giorni dalla conquista della Copa America Dani Alves atterrerà oggi a Barcellona, dove ha casa e famiglia, proveniente dal Brasile, dove ha trascorso un breve periodo di vacanza. Una calma apparente che precederà una tempesta di mercato: nei prossimi giorni i suoi agenti si recheranno infatti a Milano, dove è in programma una riunione con l'Inter.

In attesa di capire quale sarà effettivamente il modulo che Conte deciderà di utilizzare in nerazzurro, l'Inter sta operando profondi cambiamenti sulla fascia destra: Vrsaljko e Cedric sono tornati all'Atletico Madrid e al Southampton, mentre dall'Hertha è arrivato Lazaro. In rosa ci sono pure D'Ambrosio e Candreva, terzino ed esterno potenzialmente utilizzabili in un 3-5-2.

Dani Alves vedrebbe di buon occhio un ritorno in Serie A, campionato in cui ha già giocato con la Juventus nel 2016/17. Ad attrarlo maggiormente, in questo momento, è però la Premier League, uno dei maggiori tornei europei in cui non ha ancora messo piede.

Dani Alves Juventus

Come emerso nelle ultime ore, anche il Manchester City sta pensando concretamente di offrire un contratto al 36enne terzino baiano, senza squadra da quando ha lasciato il PSG. Un matrimonio che si sarebbe dovuto celebrare già due anni fa, dopo l'addio alla Juventus: nel 2017, però, Dani Alves decise di dire di no a Guardiola per scegliere il progetto parigino.

Che sia Inter o City, la richiesta di Dani Alves è chiara: 7 milioni di euro a stagione, commissioni e bonus esclusi. Un ingaggio alto per qualunque club europeo, ma giustificato da prestazioni che non vanno di pari passo con il progressivo e costante avanzare dell'età calcistica: il premio di miglior giocatore della Copa America lo dimostra.

Chiudi