Burdisso e la lite con Messi nel 2011: "Hanno dovuto separarci"

Commenti()
ANTONIO SCORZA/AFP
A distanza di 7 anni, Nicolas Burdisso ricorda lo scontro con Leo Messi durante la Copa America 2011: "Questioni di campo, cose normali nel calcio".

Argentina fuori in anticipo dai Mondiali russi, ma chi pensa che qualche anno fa le cose andassero meglio ricorda male. Anzi: pure nel 2011 l'Albiceleste, guidata da Sergio Batista, faceva una figura barbina, uscendo ai quarti di finale nell'attesissima Copa America casalinga.

Un nuovo modo di vedere la Serie A e la Serie B: scopri l'offerta!

Un'edizione passata alla storia proprio per il successo finale della Celeste, ma anche per l'ambiente teso e nervoso della Nazionale di casa. Con tanto di litigata, raccontata e confermata 7 anni dopo da Nicolas Burdisso, tra l'ex difensore di Inter, Roma, Genoa e Torino e la stella Lionel Messi.

L'articolo prosegue qui sotto

"Abbiamo avuto uno scontro fisico - racconta Burdisso al programma 'Podemos hablar' dell'emittente argentina 'Telefe' - Non credo di essere stato l'unico ad avergli gridato contro, però sono cose che nello spogliatoio possono accadere. E quella volta abbiamo trasceso".

La motivazione? La spiega Burdisso: "Avevamo discusso dentro il campo: lui voleva la palla, io volevo passargliela però non potevo, lui si arrabbiava per la partita, io per la situazione. Siamo entrati negli spogliatoi e quando ho visto che si avvicinava l'ho aspettato. Hanno dovuto separarci".

In ogni caso, come ripete Burdisso, "sono cose molto comuni nel calcio. Lionel ha un carattere forte e va bene, perché io sono uguale a lui. Poi è terminato tutto bene". Non per l'Argentina, eliminata ai quarti di finale, dopo i calci di rigore, dall'Uruguay.

Chiudi