Zenit-Lazio, le pagelle: Caicedo trascina, male Muriqi

Commenti()
2020-10-29 Correa LAZIO
Getty Images
Nella Lazio brillano Caicedo, Acerbi e Correa, che dà sempre brillantezza all'attacco. Zenit tenuto in piedi da Dzyuba, ma è troppo poco.

Le pagelle di Zenit-Lazio

CAICEDO 7 - In questo momento, è lui a trascinare la Lazio. Dopo il Torino, segna nel finale anche allo Zenit. Il suo ingresso in campo cambia la partita per i biancocelesti. Forza fisica e leadership.

ACERBI 6.5 - Come Caicedo in attacco, c'è un comandante nella difesa biancoceleste, ed è Acerbi. Gioca sempre e oggi è prezioso anche in zona assist, con il cross decisivo per il goal.

DZYUBA 7 - Un attaccante completo, fisico, intelligente tatticamente e sorprendentemente tattico. Decisiva la sua giocata sul goal dei russi.

BARRIOS 5 - Un perno di centrocampo troppo confusionario, senza la qualità del regista e anche con troppa poca visione da gioco. Si affida sempre a Rakitskiy per far partire l'azione.

L'articolo prosegue qui sotto

MURIQI 5 - Ancora l'attaccante kosovaro non si è calato al 100% nella parte. Si milita a qualche sponda, ma non è mai pericoloso sottoporta.

ZENIT (4-3-3): M. Kerzhakov 6; Karavaev 5.5, Lovren 6, Rakitskiy 6.5, Douglas Santos 5; Zirkhov 6 (79' Krugovoy 5.5), Barrios 5, Ozdoev 5 (90' Sutormin SV); Kuzyaev 6 (90' Wendel SV), Dzyuba 7, Erokhin 6.5 (61' Mostovoy 6).

LAZIO (3-5-2): Reina 6; Patric 5.5, Hoedt 5.5, Acerbi 6.5; Marusic 5, Akpa Akpro 6, Parolo 5.5 (52' Cataldi 6), Milinkovic-Savic 6, Fares 6 (59' Andreas Pereira 6); Correa 6.5 (85' Luiz Felipe SV), Muriqi 5 (59' Caicedo 7).

Chiudi