Totti vota Messi: "E' il migliore, ma non ditelo a Ronaldo"

Commenti()
Getty
Francesco Totti a tutto campo da Dubai: "Non ho in mente di fare l'allenatore, ai soldi preferisco il calcio. Messi è il migliore al mondo".

Sono già passati sette mesi da quando ha salutato i tifosi della Roma, decidendo di dare l'addio al calcio: eppure sembra ieri quando Francesco Totti incantava le platee grazie a giocate d'alta scuola entrate nella storia del club giallorosso e non solo.

Ora i suoi impegni da dirigente lo portano a girare il mondo, fino a Dubai in occasione dell'International Sports Conference. 'Er Pupone' ha parlato dei suoi progetti per il futuro che non prevedono una panchina: "Non ho intenzione di fare l'allenatore, deve scattare un qualcosa nella testa ma non è stato il mio caso. Magari più in là ci penserò meglio".

Nostalgia per il calcio di una volta che non c'é più: "Ai soldi ho sempre preferito la bellezza di questo sport: prima il mio scopo era aiutare la Roma a vincere sul campo, ora è quello di promuovere la società nel mondo. Prima si pensava a far crescere i ragazzi infondendo loro valori come la lealtà e l'appartenenza, non di certo al business. Il calciomercato ha raggiunto cifre folli, in Italia le squadre pià blasonate a livello internazionale sono Inter e Milan. Altri club come Real, Barcellona e Manchester United sono più forti dal punto di vista economico".

Tra Messi e Ronaldo la preferenza va al primo: "E' Lionel il migliore al mondo, anche se è meglio non dirlo a Cristiano (ride, ndr)".

L'addio di Salah è stata una scelta condivisa da tutti: "E' fortissimo, è andato via dopo una decisione presa sia da lui che dalla società. C'è stata armonia totale su questo".

Chiudi