Svezia ai Mondiali, l'orgoglio di Andersson: "Eroici, in Russia senza Ibrahimovic"

Commenti()
Jan Andersson commenta la qualificazione della Svezia a Russia 2018 a discapito dell'Italia: "Dimostrata la qualità del nostro collettivo".

Serviva una vittoria all’Italia per ribaltare l’1-0 subito nella gara d’andata dei playoff che mettevano in palio l’accesso a Russia 2018 e per strappare la qualificazione per la prossima Coppa del Mondo, a San Siro invece, ad esultare è stata la Svezia.

Il ct svedese Jan Andersson, dopo lo 0-0 ottenuto a Milano, non ha ovviamente nascosto la sua soddisfazione: “Questi playoff sono stati la dimostrazione della qualità del nostro collettivo. La nostra è una squadra di eroi, sono felicissimo”.

La Svezia è riuscita a qualificarsi ai Mondiali nonostante non abbia potuto contare su quella che negli ultimi anni è stata la sua stella assoluta: Zlatan Ibrahimovic.

Negli ultimi giorni, si sono rincorse voci che volevano il fuoriclasse del Manchester United pronto a tornare in Nazionale in caso di approdo a Russia 2018: “La Svezia con o senza Ibrahimovic? Non facciamo paragoni. Ci siamo adattati alla sua assenza, abbiamo trovato un altro tipo di gioco da proporre”.

Andersson ha escluso un ritorno di Ibra in Nazionale: “Lui ha smesso un anno e mezzo fa. Parliamo dei giocatori di questa sera”.

Chiudi