Spalletti, elogi e frecciate: "Abbiamo trovato l'attaccante forte con Lautaro, 'bravo' a chi è dentro lo spogliatoio"

Commenti()
Luciano Spalletti nel post-derby non risparmia frecciate al grande assente Mauro Icardi: "Lautaro? Abbiamo trovato l'attaccante forte".

L'Inter vince il derby contro il Milan e si mette alle spalle un momento difficile: 2-3 a San Siro trascinato da Lautaro, Politano e Vecino, i tre protagonisti principali.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Dopo il successo, Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport, non lesinando frecciate a Mauro Icardi e coccolandosi un Lautaro Martinez in grande spolvero.

"Lautaro sa sia venire incontro che attaccare la profondità, è forte di testa e con la palla sui piedi, ha personalità. È uno di quelli che si sa prendere le responsabilità, abbiamo trovato l'attaccante forte che ci può mettere a posto delle cose in questo momento difficile."

Il tecnico ha voluto citare il trio d'attacco e fare i complimenti a tutta la squadra che è dentro lo spogliatoio, puntando il dito alla telecamera.

"Serve dire 'bravo' a Lautaro per il rigore, a Politano per i tagli, a Perisic per i rientri. Bravi a quelli che sono dentro lo spogliatoio, bisogna dire 'bravi' anche da parte degli sportivi. Le difficoltà ci sono, bisogna far sapere che si è presenti con loro serve per il momento che stiamo attraversando."

 L'Inter è tornata alla vittoria dopo la sconfitta in casa con l'Eintracht Francoforte e un momento difficile, con una vittoria sola nelle scorse 5 gare tra tutte le competizioni.

"Quando si esce così da una competizione, se non si fa chiarezza su quello che è successo si rischia di portarsi dietro delle scorie. Abbiamo tracciato un solco tra la partita precedente e quella di stasera."

 Così Spalletti ha commentato invece le scelte a centrocampo, con l'inserimento di Gagliardini insieme a un Brozovic non al meglio e Vecino più avanzato.

"Se levo Brozovic sono un pazzo... Vecino ha fatto una grande partita: ha sempre capito quando andare ad attaccare il mediano, poi ha la falcata facile. Fa 14 km a partita e i metri non sono un problema, rientra e fa densità."

Chiudi