Notizie Partite
Liga

Il Siviglia ha sfornato un'altra stella: En-Nesyri, il nuovo capocannoniere della Liga

19:21 CET 23/01/21
Youssef En-Nesyri
Youssef En-Nesyri sta vivendo l’annata della sua definitiva consacrazione. E’ completo e nessuno in Spagna segna quanto lui.

Arriva dal Marocco, si è trasferito in Spagna dal 2015 e dopo una lunga scalata sta vivendo, a 23 anni, la stagione della definitiva consacrazione. Youssef En-Nesyri non è solo uno dei volti nuovi proposti dalla Liga, ma è anche uno degli attaccanti più interessanti in assoluto dell’intero panorama calcistico mondiale.

E’ stato il Malaga a scoprirlo giovanissimo quando militava nell’Academié Mohammed VI, ovvero la formazione nella quale ha iniziato a muovere a quattordici anni i suoi primi passi nel mondo del calcio. Da lì in poi la sua crescita è stata è stata costante e scandita da miglioramenti che nel corso degli ultimi sei anni l’hanno man mano portato ad essere un giocatore che fa della completezza una delle sue armi migliori.

La sua trafila nel Malaga è stata rapidissima: un anno nella Juvenil A, poi l’approdo nel Malaga B in Tercera dove ha segnato sei goal in altrettante partite e successivamente l’immediata promozione nella prima squadra allora guidata da Juande Ramos.

E’ stato tuttavia al Leganes, compagine nella quale si è trasferito nel 2018 dopo la retrocessione degli andalusi, che En-Nesyri ha trovato quello spazio necessario per mettersi realmente in mostra. Nove goal nella prima annata con i ‘Pepineros’ in Liga nella prima stagione in trentuno partite e quattro nella seconda, prima che a gennaio il Siviglia decidesse di puntare forte su di lui.

Venti i milioni di euro, ovvero quelli previsti dalla clausola rescissoria inserita nel suo contratto, sborsati dai ‘Rojiblancos’ pur di strapparlo alla concorrenza, una cifra sembrata allora elevata, ma adesso sono in molti a parlare di affare.

Monchi ci ha visto giusto e l’attaccante marocchino, dopo una prima stagione di apprendistato, nella quale si è comunque guadagnato uno spazio importantissimo tanto in Liga quanto in Europa League, nella sua seconda agli ordini di Julen Lopetegui, ha definitivamente completato il percorso di crescita.

I numeri della sua prima metà di stagione parlano chiaro: dodici goal in diciannove partite di campionato (le ultime tre messe a segno contro il Cadice gli hanno consentito di balzare in vetta alla classifica dei cannonieri superando Messi e Suarez), ai quali vanno aggiunti altri quattro in sei gare di Champions League.

Se si considerano tutte le competizioni, nessun giocatore del massimo campionato spagnolo ha segnato più di lui.

Settantatré chilogrammi distribuiti in centottantanove centimetri, En-Nesyri ha il fisico della prima punta che dovrebbe dare il meglio di sé soprattutto nei pressi dell’area di rigore, in realtà però tra i suoi punti di forza c’è quello di poter svariare su tutto l’arco del fronte offensivo.

E’ un centravanti, ma può anche essere utilizzato da esterno e ama tornare a prendere il pallone piuttosto che aspettarlo. Non agisce quindi da classico punto di riferimento ma anzi, essendo dotato di grande velocità, fa male soprattutto quando parte palla al piede. Se si considera inoltre che è forte anche nel gioco aereo e che in area di rigore sa muoversi molto bene, si può dire che è il prototipo dell’attaccante moderno.

Ha quindi confidenza con la rete, ha la tecnica di un trequartista (è mancino ma lavora bene anche col destro) e la velocità di un esterno. Tutte caratteristiche importanti che si vanno ad aggiungere ad una esperienza già importante: alle annate vissute in Spagna vanno aggiunte le 35 presenze con la Nazionale maggiore del Marocco (condite da 11 goal), una delle quali a Russia 2018 e bagnata tra l’altro con una rete contro la Spagna.

La valutazione del suo cartellino è in continua ascesa e intanto alcuni tra i più importanti club europei l’hanno già messo nel mirino. Recentemente si è parlato di un’offerta da 25 milioni del West Ham rispedita al mittente e la cosa non sorprende. La sensazione è quella che per farlo suo bisognerà pensare a proposte ben più consistenti, anche perché sarà probabilmente uno dei pezzi pregiati delle prossime sessioni di calciomercato.

En-Nesyri intanto non ha alcuna fretta di cambiare aria e a confermarlo è stato lui stesso.

“Per ora resto al Siviglia, non vado da nessuna parte. Sto bene qui, sono già in un grande club”.