Saint-Denis riapre al calcio dopo 4 mesi: c'è Francia-Russia

Commenti()
MIGUEL MEDINA / AFP / Getty Images
Prima partita di calcio nello stadio della nazionale dopo gli attentati di novembre, che a febbraio aveva ospitato il rugby: allerta alta e misure di sicurezza rafforzate.

Dallo scorso 13 novembre, la serata più triste della storia recente dell'Europa, sono trascorsi quattro mesi e mezzo. Ora, finalmente, il calcio può tornare padrone anche a Saint-Denis, comune e stadio teatri degli attentati che hanno messo in ginocchio la Francia.

Stasera si gioca, finalmente. La nazionale di Deschamps affronta la Russia (calcio d'inizio alle 21) nella terzultima amichevole prima degli Europei. Ma è chiaro che il pensiero non potrà andare solo e soltanto al calcio, perché troppi saranno i ricordi e troppe le emozioni, nel percorso di avvicinamento al match.


LEGGI DI PIU': Kamikaze a Parigi | Niente Belgio-Portogallo


Saint-Denis ha già riaperto, a dire il vero: a febbraio si è disputato il Sei Nazioni di rugby. Ma quella tra la selezione francese e quella russa sarà la prima partita di calcio dopo gli attentati terroristici che a novembre hanno provocato 130 vittime.

E se uno sguardo al passato è inevitabile, in Francia pensano anche al futuro. Tra meno di tre mesi iniziano gli Europei, e l'amichevole di stasera è vista come una sorta di banco di prova in vista della competizione di giugno.

Enormi le misure di sicurezza previste per la gara contro la Russia, con tanto di agenti di polizia e tiratori scelti nei pressi dello stadio. Controlli rafforzati, allerta molto alta: nulla sarà lasciato al caso. Perché non si ripetano i tragici eventi che hanno sconvolto Parigi e tutto il popolo francese.

 

Chiudi