News LIVE
Qualificazioni Mondiali

Rabiot sfinito: "Sono stanco, difficile essere al 100% giocando ogni tre giorni"

18:14 CET 25/03/21
Adrien Rabiot France
Il centrocampista della Juventus è stato tra i più utilizzati da parte di Pirlo fin qui: anche con la Francia è uno dei titolari.

Due goal, zero assist e una stagione decisamente altalenante per Adrien Rabiot nella Serie, di A 2020/2021. Il centrocampista della Juventus, alla pari dei suoi compagni bianconeri, non sta certo vivendo un momento esaltante, ma ciò nonostante ha trovato spazio tra le convocazioni del ct francese Didier Deschamps.

In vista della seconda gara di qualificazione al Mondiale qatariota, pochi giorni dopo il pari contro l'Ucraina, Rabiot ha parlato in conferenza stampa del momento con la Juventus e delle continue gare ogni tre giorni, che saranno comunque via via sempre meno in virtù dell'arrivederci alla Champions del team Pirlo.

35 volte in campo fin qui nelle varie competizioni, Rabiot ha saltato solamente due gare causa squalifica e tre per scelta tecnica. Per il resto è stato tra i più presenti della rosa bianconera, continuamente in campo tra Serie a, Champions, Coppa Italia e Supercoppa Italiana.

Scelte limitate per Pirlo e Rabiot costretto agli straordinari:

"Personalmente cerco di dare il meglio. Gioco molto, c'è molta stanchezza. È difficile essere al 100% e fare bene ogni tre giorni, ma non c'è scelta, bisogna adattarsi e cercare di dare il massimo".

Rabiot potrebbe scendere in campo per la gara contro il Kazakistan nuovamente in qualità di titolare, dopo essere partito dal 1' anche nella sfida contro l'Ucraina, terminata 1-1 e pregna di polemiche per il gran goal di Griezmann non annullato per un precedente fuorigioco di Pavard.

Per l'ex centrocampista del PSG c'è la consapevolezza di potersi rilanciare con la Francia tra qualificazioni ed Europeo in virtù della deludente stagione con la Juventus:

"Il momento è un po' complicato da un punto di vista del collettivo. Siamo stati eliminati molto presto in Champions League e in campionato siamo dietro all'Inter".

Il 23 maggio, senza la Champions, si chiuderà la stagione della Juventus: da lì Rabiot potrà lavorare in tranquillità per farsi trovare pronto e al 100% all'Europeo itinerante previsto tra giugno e luglio nelle più grandi città continentali.