Inter, parla Pioli: "Ci sono cose da migliorare, ma lavoriamo per riportare l'Inter in alto"

Commenti()
Pioli: "Dobbiamo essere maggiormente consapevoli dei nostri mezzi, lavoriamo per migliorare ancora nel breve termine".

Prima vittoria da allenatore dell'Inter, dopo il pari nel derby e la sconfitta in Europa League, per Stefano Pioli. Al termin del match il tecnico nerazzurro è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare quanto accaduto a San Siro.

L'ex Lazio conferma di avere avuto dei segnali positivi: "Stiamo lavorando, sono sicuro che ci saranno altri miglioramenti nel breve termine. La squadra ha bisogno di fiducia, di credere in se stessa e che il lavoro che facciamo ci potrà dare dei vantaggi. Finchè siamo corti ed occupiamo bene il campo creiamo tanto e rischiamo poco, ma successivamente ci allarghiamo scopriamo troppo la difesa e penso che prendiamo qualche goal di troppo".

Inter-Fiorentina 4-2: Bis di Icardi

Ma al contempo confessa che la squadra ha dei cali durante i 90 minuti: "E' una questione di organizzazione, di stare in campo, di lavorare insieme su certi concetti e certe posizioni. Senza palla abbiamo concesso poco, ma nel secondo tempo invece non siamo riusciti a sfruttare la nostra superiorità numerica. Continuiamo su questa strada e dobbiamo essere consapevoli dei nostri mezzi. Siccome non stiamo vincendo tutte le partite la nostra autostima non è al massimo, quindi è normale che possiamo subire dei contraccolpi in alcuni momenti della partita".

Anche per questo motivo ha deciso di operare dei cambi nel corso della ripresa. "Ho tolto Kondogbia perchè era già ammonito ed ho inserito un giocatore tecnico. Avevo un centrocampo tutto tecnico, ma bisognava sostenerlo di più. Come è successo in Israele non ci siamo più mossi senza palla e tutto è stato più difficile, non avevamo le distanze adatte per fare bene la fase offensiva e quella difensiva".

L'obiettivo, anche dopo il colloquio con la nuova dirigenza, avvenuto in mattinata, è quello di riportare la società nerazzurra in alto in classifica: "Da un lato vogliamo vincere tutte le partite possibili, dall'altro invece dobbiamo cercare di pensare partita dopo partita. Siamo soddisfatti, ma adesso c'è subito da pensare alla prossima partita contro una squadra che è davanti a noi in classifica. Ho trovato un gruppo unito che è consapevole di rappresentare un grande club. Stiamo cercando tutti di dare il massimo per riportare l'Inter dove merita di stare".

Chiudi