Notizie Risultati Live
Serie A

Monchi senza paura: "Roma 5ª? La responsabilità è mia"

13:59 CET 01/02/18
Monchi Roma
Il ds durante la presentazione di Silva: "Non cerchiamo responsabili tra i giocatori, troviamo soluzioni. Mercato in linea con ciò che potevamo fare".

L'occasione per ripresentarsi davanti ai giornalisti è la presentazione di Jonathan Silva, nuovo acquisto della Roma, ma non solo dell'argentino può parlare il direttore sportivo Monchi. L'argomento, come è ovvio, non può che svariare sul mercato terminato da poche ore.

"Un bilancio? A livello sportivo, di acquisti e cessioni, è stato un mercato normale - le parole di Monchi - sono andati via Castan, Emerson, Moreno, Nura, è venuto Jonathan. Chi è andato via stava giocando poco. Magari potevamo far meglio, ma abbiamo agito in linea con quello che potevamo fare".

E il bilancio personale di Monchi? "Una volta arrivato a capire meglio questa società, per me è più facile lavorare. Io sono convinto che devo migliorare per continuare questo percorso, ma sono convinto anche che questi primi mesi sono una possibilità di imparare".

Monchi si aspetta qualcosa in più dai leader della squadra, da Nainggolan a Strootman passando per De Rossi? "Sono convinto che nessuno può essere contento con il quinto posto. Ma non dobbiamo cercare responsabilità: dobbiamo trovare soluzioni. Chi ha costruito la rosa sono io, quindi se qualcuno cerca un responsabile, eccomi qui. Tutti dobbiamo migliorare, lo sanno tutti".

"La frase 'non si vende, si vince'? L'ho usata per proteggere la società - dice ancora Monchi - Guardare indietro non serve a nulla, io devo guardare avanti. Lavorare per costruire una Roma più vicina a quello che i tifosi vogliono. Dobbiamo stare un po' più zitti e lavorare di più".

A chi lo accusa di vendere troppi pezzi pregiati, Monchi risponde: "Io sono convinto di essere migliorato rispetto a quando sono arrivato. 100%. Pertanto non cerco alibi. Per me sarebbe facile non guardare alle esigenze della Roma ma solo a me stesso. Ma il ds deve avere la società come priorità".

Di Francesco resterà a Roma il prossimo anno? "Non è nemmeno un tema da discutere". E sui giocatori che Monchi ha trovato a Roma, il ds dice: "Per me questa squadra ha tanta qualità. Sono giocatori veramente forti. E io non cambio la mia opinione. Basti pensare che abbiamo venduto un giocatore al Chelsea, e per tanti soldi".

Daley Blind? "Uno dei tanti nomi usciti, è stato offerto ma abbiamo concluso che non era il giocatore che volevamo prendere". Mentre, per quanto riguarda Alisson, "non abbiamo ricevuto alcuna offerta. Non cominciamo già a parlare del prossimo mercato... non aiuta la squadra".