Marchionni riparte dalla Carrarese: giocherà in Serie C

Commenti()
Getty
L'ex Parma e Juventus Marco Marchionni è un nuovo giocatore della Carrarese, dove ritrova Baldini e Berti: "Ho voglia di rimettermi in gioco".

Smettere? Non se ne parla, nonostante una stagione con zero presenze e un'infinità di guai. Le annate di Latina avrebbero fatto passare la voglia a chiunque, ma non a Marco Marchionni, che a quasi 37 anni (li compirà sabato) ha deciso di rimettersi in discussione nella vecchia/nuova Serie C.

L'ex centrocampista della Juventus riparte dalla Carrarese, come annunciato ufficialmente dal club toscano. Ritroverà Silvio Baldini, l'allenatore che aveva avuto a Empoli nei primi anni di carriera, ma anche Gianluca Berti, suo ex compagno e oggi direttore generale gialloblù.

"Un calciatore di assoluto valore per le ambizioni della Carrarese", recita la società nel comunicato ufficiale. E basta dare uno sguardo al curriculum per capire che è davvero così: nella carriera di Marchionni compaiono esperienze illustri al Parma, alla Juventus e alla Sampdoria, oltre a 6 presenze nella nazionale azzurra.

"Conclusa la stagione a Latina ero sicuro di trovare un’altra squadra da cui ripartire e con cui togliermi parecchie soddisfazioni - le prime parole di Marchionni - cosi, quando sono stato contattato dal Direttore Generale Gianluca Berti e da Mister Silvio Baldini non ho avuto alcun dubbio sul mio futuro e ho deciso di venire a Carrara. La voglia di rimettermi in gioco è tanta e spero di riuscire a fare bene per questa maglia e questa piazza".

Da Carrara riparte dunque un viaggio bruscamente interrotto a Latina, nel club pontino fallito negli scorsi mesi: 6 presenze due stagioni fa, nessuna nello scorso campionato di Serie B. Con Baldini l'ex bianconero proverà l'ultimo colpo di coda della carriera.

Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Balic verso il Fortuna Sittard
Prossimo articolo:
Juventus, Pjanic diffidato e ammonito in Supercoppa: salterà il Chievo
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Calciomercato, Atletico Madrid a un passo da Morata: addio al Chelsea
Prossimo articolo:
Coppa d'Asia 2019: calendario, risultati e dove vedere le gare in tv e streaming
Chiudi