Notizie Risultati Live
Serie A

Inzaghi tiene unita la Lazio: "Biglia-Keita? Non è successo niente"

17:45 CET 05/02/17
Inzaghi Sampdoria Lazio
Simone Inzaghi si gode il ritorno alla vittoria della Lazio ma deve fare i conti con la lite tra Biglia e Keita: "Discussioni che possono capitare".

La Lazio torna alla vittoria in campionato dopo due sconfitte consecutive e lo fa con una goleada sul campo del Pescara, ma al fischio finale tiene banco soprattutto il caso Biglia-Keita.

Il capitano argentino infatti, una volta raggiunta la panchina, si è infatti avvicinato al giovane compagno che era seduto a qualche metro da lui rimproverandolo in modo molto duro.

Pescara-Lazio 2-6, la cronaca

Simone Inzaghi però, intervistato da 'Premium', ha cercato di chiudere subito il presunto caso assicurando: "Keita è rientrato voglioso, si è allenato bene e ha meritato di giocare. Con Biglia non è successo nulla, è il nostro capitano ed è giusto che dia i consigli ai più giovani.

Era un confronto su una cosa accaduta in campo. Negli spogliatoi era tutto tranquillo. Mancato saluto? Non cerchiamo il pelo nell'uovo, sono discussioni che possono capitare".

Il tecnico invece preferisce sottolineare la bella vittoria ottenuta a Pescara e il poker di Parolo: "Per noi è un giocatore importantissimo al di là dei goal. Ha sempre segnato, quest'anno un po' meno ma oggi si è messo in pari. Abbiamo avuto un momento difficile, ma a fine primo tempo ci siamo guardati e abbiamo ricominciato a giocare come sappiamo. Siamo stati bravi e abbiamo meritato la vittoria".

L'obiettivo della Lazio quindi resta l'Europa: "Abbiamo 43 punti e ce ne mancano 4 o 5 che abbiamo perso per strada. Sono contento di allenare questa rosa. Oggi avevo una panchina importante con Lulic, Radu, Bastos e Wallace che giocherebbero in qualsiasi squadra.

Vogliamo continuare a rimanere in alto e vogliamo l'Europa. Derby? Sappiamo la gente quanto tiene a questa sfida, ma abbiamo tre partite prima con Milan, Empoli e Udinese che non possiamo sbagliare".