Inter-Shakhtar Donetsk, le pagelle: Barella dà tutto, Sanchez non incide

Getty Images

LE PAGELLE DI INTER-SHAKHTAR DONETSK

BARELLA 6.5 - Recuperato da Conte in extremis, nonostante le noie fisiche è sempre l'ultimo a mollare: un po' impreciso, dà comunque dinamicità a un reparto troppo statico.

YOUNG 5 - Pasticcione sin dal primo minuto, rallenta i tempi di gioco, non riesce a recuperare quasi mai il possesso palla. Una partita no che sarebbe potuta benissimo durare meno.

PERISIC 5.5 - Il suo ingresso non ha cambiato le sorti della gara perchè al croato è mancato il guizzo decisivo ma, per lo meno sul piano tattico, la sua presenza ha scombussolato i piani degli ucraini ed è valsa qualche corner.

SANCHEZ 5.5 - Conte lo lancia in un inedito ruolo sulla trequarti, lui ha molto dinamismo ma poca concretezza. Nel finale il pallone che sarebbe potuto valere il passaggio del turno lo spedisce alto.

LUKAKU 6 - Forse era lecito attendersi qualcosina di più dal leader di questa squadra, ma è altrettanto vero che il miracolo di Trupin gli ha negato un goal che probabilmente sarebbe valso la qualificazione. Sicuramente, nel computo dell'intera fase a gironi, resta uno dei pochi ai quali è impossibile imputare qualcosa.


INTER (3-5-2): Handanovic 6; Skriniar 6.5, De Vrij 6.5, Bastoni 6.5 (85' D'Ambrosio s.v.); Hakimi 6 (85' Darmian s.v.), Barella 6.5, Brozovic 6, Gagliardini 5.5 (76' Sanchez 5.5), Young 5 (69' Perisic 5.5); Lukaku 6, Lautaro Martinez 6 (85' Eriksen s.v.).

SHAKHTAR DONETSK (4-3-3): Trubin 7; Dodô 6.5, Bondar 6.5, Vitão 5.5 (36' Khocholava 6), Matvienko 6; Maycon 6, Stepanenko 6, Kovalenko 5.5; Tetê 6 (65' Solomon 6), Taison 5.5 (86' Dentinho s.v.), Marlos 5.5 (65' Alan 5.5).