Ibrahimovic rende omaggio a Maradona: "Resterà per sempre il numero uno"

Ibrahimovic - Napoli Milan
Getty Images
Zlatan Ibrahimovic commenta la morte di Diego Armando Maradona: “Mi spiace, lui è stato più del calcio. Faceva tutto con il cuore”.

La morte di Diego Armando Maradona ha profondamente colpito il mondo del calcio e non solo. A venire a mancare è stato il più grande calciatore di ogni tempo, ma anche una vera e propria icona, un personaggio la cui grandezza è andata ben oltre l’ambito dello sport.

Zlatan Ibrahimovic, in un’intervista rilasciata a Massimo Ambrosini a Milanello per Sky, ha commentato proprio la morte dell’ex fuoriclasse del Napoli.

“Mi dispiace tanto, perché per me Maradona è più del calcio. E’ diventato una religione per tanti ed io ho avuto la fortuna di conoscerlo e di parlargli”.

Maradona è stato un campionissimo dalle doti fuori dal comune e secondo Ibra è per ciò che ha fatto da calciatore che va esclusivamente giudicato.

“E’ un simbolo per quello che ha fatto in campo. Io lo giudico sempre per quello che ha fatto in campo, quello che ha fatto al di fuori secondo me è un problema suo e non nostro. Noi dobbiamo ricordarlo per ciò che ha fatto da calciatore e secondo me verrà ricordato per sempre. Quando vedi il numero 10 a chi pensi? A Maradona. E’ un simbolo, ancora oggi c’è chi sceglie quel numero per lui”.

L’attaccante del Milan ha ricordato uno dei tratti distintivi di Maradona, ovvero la sua grande generosità.

“Come persona faceva tutto con il cuore, non c’erano altri motivi o pensieri. Non so se sia la cosa giusta, ma è per questo che tutto il mondo lo ha amato. Era sempre se stesso. Nel calcio di oggi tutti cercano di essere perfetti, ma per crescere e imparare devi sbagliare. Maradona faceva sempre tutto con il cuore e resterà per sempre il numero uno”.

Chiudi