Genoa, Andreazzoli in bilico: spuntano Nicola, Ranieri e Guidolin

Commenti()
Sempre meno salda la panchina di Andreazzoli al Genoa: per la sua sostituzione spuntano i nomi di Nicola, Ranieri, Guidolin e Pioli.

Cinque soli punti messi in cascina sette turni di campionato ed una classifica che parla di un penultimo posto. Quello che sta vivendo il Genoa è un momento complicato. La compagine rossoblù non trova la vittoria dal secondo turno (quando riuscì a battere la Fiorentina) e per il resto il suo torneo è stato sin qui accompagnato da due pareggi e quattro sconfitte.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L’ultima quella patita in rimonta a al Ferraris contro il Milan sabato sera, potrebbe avere un peso specifico diverso dalle altre e portare anche a decisioni legate al futuro di Aurelio Andreazzoli.

Chiamato in estate per dare al Genoa bel gioco e continuità di risultati, l’ex tecnico dell’Empoli non è sin qui riuscito ad ingranare la marcia giusta. La sosta per gli impegni delle Nazionali, potrebbe giocare a suo sfavore, e indirizzare il club ligure verso la scelta di un nuovo tecnico che potrebbe contare su due settimane per inculcare nei giocatori i suoi metodi di lavoro.

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, tra i nomi in pole per l’eventuale sostituzione di Andreazzoli c’è Davide Nicola. Il tecnico, che è ancora in attesa di una panchina dopo la conclusione della sua esperienza all’Udinese, conosce già bene l’ambiente genoano visto che è cresciuto nel settore giovanile del Genoa e che ha passato una fetta importante della sua carriera da giocatore proprio con il Grifone.

Tra le possibili alternative spiccano i nomi di Stefano Pioli (il suo nome è accostato in queste ore anche a quello della Sampdoria), di Claudio Ranieri e Francesco Guidolin, mentre Thiago Motta sembra destinato a restare solo una suggestione.

Andreazzoli intanto, dopo il ko con il Milan, ha smentito la possibilità che lo spogliatoio sia contro di lui.

“Nel primo tempo abbiamo impedito al Milan di fare sul suo gioco, poi abbiamo rovinato tutto con un errore da bambini che ha portato all’1-1. E’ un peccato aver perso così, la storia che la squadra starebbe contro di me è solo una cavolata”.

Chiudi