Nasce la nuova Fiorentina, Montella: "Chiesa resta, porte aperte per De Rossi"

Commenti()
Getty Images
Vincenzo Montella parla dopo la chiusura della prima fase del ritiro della Fiorentina: “Per il mercato serve pazienza, Veretout non viene con noi”.

Si chiude la prima parte del ritiro della Fiorentina . Parte del gruppo gigliato, quello che comprende tutti i big, lascia infatti Moena e nella giornata di sabato da Milano partirà alla volta degli Stati Uniti dove prenderà parte alla International Champions Cup .

Segui la Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Vincenzo Montella , ha chiuso la prima fase dei lavori con una conferenza stampa all’interno della quale ha spiegato come sta vivendo questo periodo caratterizzato da grandi cambiamenti.

“Da parte di tutti c’è la volontà di cambiare. Sto valutando quei giocatori che possono essere funzionali alla nostra idea di gioco. Rispetto al passato ho acquisito più esperienza, sono più paziente e sereno”.

Il tecnico gigliato ha parlato di Daniele De Rossi , il cui nome è stato spessissimo accostato a quello della Fiorentina nelle ultime settimane.

“Non svelo un segreto dicendo che Daniele era un nostro obiettivo di mercato. Inizialmente lo abbiamo cercato con insistenza perché era molto motivato, ma in quest’ultimo periodo abbiamo deciso di farlo scegliere in tutta serenità. Non conosco la sua decisione, ma le nostre porte per lui sono aperte perché potrebbe rappresentare un valore e un esempio, ha tanto carisma”.

Tra i giocatori dei quali si è parlato in ottica viola c’è anche Mario Balotelli .

“Parliamo di un giocatore che ha certamente qualità importanti, ma da qui a dire che giocherà nella Fiorentina è lunga. Noi adesso abbiamo Simeone e Vlahovic che sono due tipologie di attaccanti diversi ma che nella nostra rosa ci possono stare. Quando arriverà un’altra punta faremo le valutazioni del caso. Vlahovic non potrebbe restare a Firenze a fare la terza scelta, nel caso dovrebbe andare in prestito per crescere ancora”.

Tra coloro che sono destinati a lasciare la Fiorentina c’è Jordan Veretout.

“Abbiamo deciso di non farlo venire con noi in America per non correre rischi. Non me lo sono chiesto, ma credo che resterà qui a Moena”.

La Fiorentina al momento si è mossa pochissimo in entrata.

“Serve pazienza. In questo momento circolano cifre esagerate e quindi ci tocca aspettare. Pezzella? Vedremo cosa ci dirà quando tornerà dalle vacanze, ma non c’è voglia di andare via. Dragowski? Ho parlato diverse volte con lui, ha tre anni di contratto e vuole restare. Sta trattando con la società, ma non ci sono problemi”.

Infine un accenno a Federico Chiesa che, nonostante sia stato dichiarato incedibile dalla società, continua ad essere accostato con insistenza alla Juventus .

“Abbiamo detto cento volte che resterà e non ci risulta che voglia andare via. Sono amico di suo padre Enrico e a me non ha fatto sapere nulla. Non ci saranno aggiornamenti finché non lo ritroveremo in America”.

La Fiorentina intanto ha diramato la lista dei giocatori convocati per la tournée americana e, come annunciato da Montella, tra essi non compare Veretout la cui partenza sembra avvicinarsi ogni giorno di più. Tra gli elementi che non partiranno per gli USA diversi giovani ma anche Thereau che evidentemente non rientra più nei piani del club gigliato.

Regolarmente presente Chiesa invece, insieme ai nuovi arrivati Terzic , Rasmussen e Zurkowski .

Ecco di seguito la lista dei giocatori della Fiorentina che prenderanno parte all’International Champions Cup:

PORTIERI: Dragowski, Terracciano, Chiorra.

L'articolo prosegue qui sotto

DIFENSORI: Venuti, Biraghi, Milenkovic, Ceccherini, Ranieri, Terzic, Hancko, Rasmussen, Hristov, Vitor Hugo.

CENTROCAMPISTI: Eysseric, Zurkowski, Saponara, Dabo, Beloko, Cristoforo, Montiel, Castrovilli, Benassi, Chiesa, Lakti, Koffi.

ATTACCANTI: Simeone, Sottil, Meli, Baez, Vlahovic.

Chiudi