De Ligt alla Juve, retroscena PSG: rifiutate due clausole chieste dall'olandese

Commenti()
Getty Images
Possibilità di lasciare la Ligue 1 nel caso non fosse piaciuta al giocatore e clausola rescissoria: no del PSG a Raiola e al suo assistito.

Sfilato il Barcellona, allontanatosi il PSG, la Juventus è pronta a piazzare il colpo Matthijs de Ligt, ovvero il difensore del futuro che ha già dimostrato di essere tra i migliori al mondo nell'ultima stagione tra Eredivisie e Champions. I bianconeri hanno accettato le clausole per il trasferimento dell'olandese, mentre i parigini no.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Secondo RMC, infatti, il PSG, su ordine del presidente Nasser Al-Khelaifi, ha deciso di cambiare rotta riguardo il calciomercato. L'atteggiamento di diversi possibili acquisti, nonchè di qualche attuale giocatore, ha portato la dirigenza ad essere più severa.

Il PSG avrebbe voluto seriamente acquistare De Ligt, ma non ha voluto accettare le condizioni di Mino Raiola, agente del giocatore. L'olandese del resto, a meno di sorprese, si trasferirà alla Juventus con una clausola rescissoria: eventualità che il team francese non ha voluto prendere in considerazione.

La società di Al-Khelaiifi ha detto no alla proposta di Raiola per una questione etica: non avrebbe voluto vedere De Ligt andare via dopo poco tempo qualora non gli fosse piaciuto il livello della Ligue 1. Come del resto sta capitando ora con Neymar, desideroso di tornare nella più competitiva Liga.

De Ligt e Raiola hanno infatti chiesto al PSG di accettare proprio due clausole, rifiutate seccamente dai francesi. Numero uno, la possibilità di lasciare la Ligue 1 in caso di mancato apprezzamento della stessa nel lungo periodo. E numero due, la clausola rescissoria da 150 milioni che di fatto sarà presente nel contratto con la Juventus.

Tale clausola, almeno alla Juventus, dovrebbe essere a salire nel corso degli anni e potrebbe blindare seriamente De Ligt per lungo tempo. Il PSG non ha però visto di buon occhio la possibilità di una via di fuga dopo appena un anno, anche se davanti ad una cifra monstre. Più del doppio rispetto all'investimento per il giocatore.

Deluso dalla situazione Neymar, il presidente del PSG vuole giocatori che siano felici di giocare a Parigi e vogliano restare a lungo. Niente da fare per De Ligt, in arrivo Herrera e Sarabia. Senza clausole.

Chiudi