Crollo Ponte Morandi a Genova, lo shock di Genoa e Sampdoria

Commenti()
Getty Images
Evento tragico a Genova: crolla un tratto del Ponte Morandi, diverse auto e abitazioni coinvolte, molte le vittime già accertate.

Sono ore drammatiche quelle che si stanno vivendo a Genova. Ieri mattina, verso le 12, è crollato una parte del Ponte Morandi, il ponte dell’autostrada A10 che collega il capoluogo ligure e Savona.

Il viadotto, sospeso per varie decine di metri, ha ceduto, secondo le prime ricostruzioni, a causa di un problema strutturale, abbattendosi sulle tante abitazioni che sovrastava.

Molte sono state le automobili e anche i TIR precipitati nel crollo e purtroppo sono già 39 le vittime accertate, mentre altre potrebbero essere le persone ancora intrappolate tra le macerie.

Il cedimento si è registrato nel tratto che sovrasta le zone di via Fillak e Sampierdarena ed entrambe le carreggiate del tratto autostradale sono precipitate per circa 100 metri. Sul luogo sono accorse squadre dei vigili del fuoco, unità cinofile ed aumbulanze che sono state immediatamente dirottate dal 118 di Genova.

L'articolo prosegue qui sotto

Un evento tragico che ovviamente non ha lasciato insensibile il mondo del calcio che ha fin da subito espresso apprensione e sgomento per l’accaduto.

Il Genoa, attraverso il suo profilo Twitter, ha postato un messaggio che recita: “ Il Genoa Cfc sta seguendo con grande apprensione gli sviluppi della situazione riguardanti il crollo del #PonteMorandi. #Genova ”.

Il club rossoblù ha successivamente annunciato la sua decisione di annullare l’allenamento inizialmente previsto previsto per il pomeriggio.

Laconico il post della Sampdoria : “Senza parole

Con il passare dei minuti anche altre società e calciatori hanno voluto riservare un pensiero per le vittime della tragedia.

Chiudi