Coppa Italia in palio, Chiellini: "Vogliamo il primo trofeo"

Commenti()
Giorgio Chiellini parla alla vigilia della finale di Coppa Italia che vedrà protagoniste Juventus e Lazio: "Non penso al Triplete, voglio vincere".

Dimenticare la sconfitta contro la Roma e ripartire dall'Olimpico dove, mercoledì sera, la Juventus cercherà di battere la Lazio per conquistare la terza Coppa Italia consecutiva. Quella che si sta vivendo in casa bianconera è una vigilia importantissima visto che la squadra di Allegri punta a mettere in bacheca il suo primo trofeo stagionale.

Giorgio Chiellini, parlando nel corso della conferenza stampa di presentazione della sfida, ha spiegato: "Siamo fortunati, siamo qui per il terzo anno consecutivo, un risultato molto importante e molto difficile da raggiungere. Nelle precedenti due finali giocate siamo stati molti bravi, adesso vogliamo alzare il nostro primo trofeo della stagione. In questo momento il Triplete è l’ultimo dei nostri pensieri, siamo concentrati solo sulla gara con la Lazio. Sappiamo che ci saranno delle difficoltà da affrontare ma vogliamo solo vincere”.

La Juventus è reduce dalla sconfitta patita in campionato contro la Roma, i bianconeri non hanno sfruttato il primo match-point per lo Scudetto: “Siamo concentrati solo sui nostri obiettivi, dispiace non aver vinto lo Scudetto domenica a Roma, mi sarebbe piaciuto moltissimo riuscirci qui, ma siamo tranquilli. Abbiamo analizzato come sempre la partita, sappiamo che dobbiamo fare qualcosa di più. In questa stagione ogni sconfitta ci ha dato un nuovo slancio, ci ha permesso di trovare nuove energie e dovremo essere bravi a riuscirci anche questa volta”.

A detta di alcuni la Juventus ha dato impressione di essere scarica contro la Roma: “Non dimentichiamoci che veniamo da partite importanti giocate in Champions League nelle quali abbiamo segnato sette goal e ne abbiamo subito uno solo. Forse ci siamo inconsciamente distratti ma in campionato abbiamo sempre gestito il vantaggio sulle avversarie. A volte abbiamo accelerato, altre volte guardando lo specchietto abbiamo leggermente mollato dopo aver allungato. Siamo stati bravi ad arrivare a questo punto della stagione con qualche punto in più rispetto agli avversati, sapevamo che questo periodo richiedeva una gestione. Abbiamo seminato ed ora dobbiamo raccogliere, già a partire da domani”.

La Juventus sarà chiamata ad affrontare una squadra che può contare su un attacco molto forte: “Nell’ultimo periodo abbiamo affrontato avversari come Mbappé che sono per caratteristiche molto simili a Keita e Felipe Anderson e questa è una fortuna. Immobile lo conosciamo bene e sappiamo che la Lazio gioca un calcio molto verticale. Inzaghi e i suoi giocatori meritano i complimenti, stanno facendo una grande stagione. Dovremo avere più voglia di loro”.

 

Prossimo articolo:
PSG-Guingamp: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Milan, continua la maledizione del '9': da Pato a Higuain, solo flop
Prossimo articolo:
Calendario Serie A: dove vedere le partite su Sky e DAZN
Prossimo articolo:
Barcellona-Leganés: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Cittanovese-Bari: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming
Chiudi