Notizie Risultati Live
Calciomercato

Calciomercato Stoccarda: ufficiale il ritorno di Mario Gomez

10:22 CET 22/12/17
Mario Gomez Germany 06212016
L’ex attaccante della Fiorentina, Mario Gomez, torna nel club nel quale è cresciuto: lo Stoccarda. Ha firmato un contratto fino al 2020.

Un ritorno alle origini, è questo quello che Mario Gomez ha trovato sotto il suo albero di Natale. L’ex centravanti di Bayern Monaco e Fiorentina , ha infatti ufficialmente lasciato il Wolfsburg per tornare a vestire la maglia del club nel quale è esploso giovanissimo consacrandosi come uno degli attaccanti tedeschi più forti dell’ultimo decennio: lo Stoccarda .

Un trasferimento abbastanza sorprendente, anche se nelle ultime ore in Germania, avevano preso sempre più vigore le voci che volevano la trattativa tra le due società definita in ogni suo dettaglio.

A confermare il buon esito dell’operazione, un lungo comunicato apparso sul sito dello Stoccarda : “ L’attaccante 32enne Mario Gomez, lascia con effetto immediato il Wolfsburg per firmare con lo Stoccarda, il suo primo club, un contratto fino al 2020. I test medici avranno luogo prima dell’inizio della preparazione invernale ”.

Lo stesso Mario Gomez non ha nascosto la sua soddisfazione: “ Sono felice di tornare a casa, di tornare dove per me tutto è iniziato. Soprattutto negli ultimi giorni, nella fase più calda della trattativa, mi sono reso conto di quanto volessi tornare. Sono nel club nel quale sono cresciuto e nel quale ho vissuto probabilmente il momento più folle ed inaspettato della mia carriera vincendo la Bundesliga nel 2007. Adesso il mio obiettivo è guadagnarmi una convocazione per il Mondiale. Non vedo l’ora di ritrovare la città, le persone, l’ambiente che conosco, la mia famiglia. Non vedo l’ora che tutto inizi davvero ”.

Gomez, 32 anni, è approdato allo Stoccarda giovanissimo nel 2001 e, dopo la trafila nel settore giovanile, è riuscito nell’impresa di trascinare la prima squadra alla conquista della Bundesliga nella stagione 2006/2007. Successivamente in trasferimento al Bayern (con il quale si è laureato campione d’Europa), prima della sfortunata avventura alla Fiorentina .