Notizie Risultati Live
Calciomercato

Calciomercato Inter, Sanchez avanza per l'attacco: accordo raggiunto

16:06 CEST 18/08/19
Alexis Sanchez Manchester United 2018-19
L'Inter, sfumato Dzeko, continua a lavorare per un ulteriore innesto in attacco: avanza il nome di Alexis Sanchez, vecchio pallino di Antonio Conte.

L'Inter, sfumato Edin Dzeko, che ha rinnovato il suo contratto con la Roma, continua il casting per portare alla corte di Antonio Conte un altro attaccante oltre al grande colpo estivo Romelu Lukaku.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

In tal senso, secondo quanto riporta 'Sky Sport', avanza prepotentemente il nome di Alexis Sanchez. 'El Niño Maravilla' è reduce da una stagione e mezzo di scarso rendimento con la maglia del Manchester United, dove non è mai riuscito a mettere in mostra le sue grandi qualità che aveva dimostrato con l'Udinese prima e con l'Arsenal poi.

Il giocatore è di fatto ai margini del Manchester United, e i Red Devils, con cui i rapporti sono molto buoni, non si opporrebbero ad una sua partenza se pervenisse la giusta offerta. Come nel caso di Lukaku, anche Sanchez è un vecchio pallino del tecnico nerazzurro Antonio Conte, che già aveva chiesto l'acquisto del cileno ai tempi della Juventus.

L'ostacolo principale dell'elevato ingaggio dell'attaccante classe 1988, che guadagna attualmente oltre 10 milioni di euro all'anno, sembra essere stato superato e l'accordo con il giocatore raggiunto. Ora serve quello con il Manchester United.

Secondo 'Sky Sport', l'Inter ha proposto un prestito gratuito con diritto di riscatto fissato sui 15 milioni, con i 'Red Devils' che pagherebbero una parte dello stipendio del cileno, il quale spinge per far sì che la trattativa si concluda positivamente.

Se tuttavia l'obiettivo Sanchez risultasse inarrivabile, i nerazzurri virerebbero su Fernando Llorente, esperto attaccante spagnolo attualmente svincolato che è già stato allenato da Conte in bianconero, e che pur con caratteristiche molto diverse dal cileno, tornerebbe utile alla causa nerazzurra.