Hadzikadunic MalmoGetty Images

L'Inter monitora Hadzikadunic: primi contatti con l'entourage

L’Inter lavora a fari spenti. Incassato il no alla proposta di rinnovo di Milan Skriniar, che ha già firmato il contratto che dal prossimo primo luglio lo legherà al Paris Saint-Germain, il club nerazzurro continua a scandagliare il mercato a caccia di opportunità e profili giusti per rinforzare il reparto arretrato.

Lo slovacco non è l’unico che potrebbe salutare la società meneghina. Il suo compagno di reparto Stefan De Vrij ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e non ha ancora sciolto le riserve sul suo futuro. Da una parte c’è l’offerta di rinnovo sul tavolo, dall’altra il difensore olandese è tentato da un’esperienza in Spagna con il Villarreal che si è già mosso concretamente.

Tra i nomi vagliati dal club nerazzurro ci sono quelli di Rodrigo Becao dell'Udinese e di Chris Smalling, in scadenza di contratto con la Roma. Il difensore inglese non è l’unico sulla lista dell’amministratore delegato Beppe Marotta e del direttore sportivo Piero Ausilio.

L'articolo prosegue qui sotto

Il club nerazzurro sta valutando attentamente Dennis Hadzikadunic, difensore bosniaco con passaporto svedese di proprietà del Rostov e in prestito da gennaio al Maiorca.

Cresciuto nel Malmo, club con il quale ha debuttato tra i pro, il classe 1998 è considerato il profilo giusto nel rapporto qualità-prezzo. Il suo contratto con il Rostov è in scadenza nel 2026, ma in estate può muoversi a costi contenuti.

L’entourage di Hadzikadunic e la dirigenza dell’Inter hanno già avuto un primo contatto esplorativo, anche se il calciatore è seguito da altri club di Serie A e non solo. Il suo agente è stato, infatti, alcuni giorni in Italia ed ha avuto approcci con alcuni club del massimo campionato.

Dopo aver indossato la maglia della Svezia durante tutto il percorso giovanile, dall'Under 16 all'Under 21, Hadzikadunic ha scelto di vestire la casacca della Bosnia, la sua nazione d'origine: finora sono 19 le presenze con la selezione maggiore.

Il difensore, seguito fino a pochi mesi fa anche dalla Juventus, ha collezionato apparizioni in Europa, sia nei preliminari di Champions che in Europa League.

Passato a gennaio in prestito in Liga, il difensore bosniaco sarà monitorato nella seconda parte di stagione dal club nerazzurro. La società di viale della Liberazione continua a seguirlo con attenzione in attesa di una decisione definitiva.

Pubblicità