Buffon tra calcio e cronaca: "Spero che Conte resti, giusto giocare dopo Parigi"

Getty
Il portiere di Juventus e Nazionale, Buffon, ha parlato dei fatti di Parigi: "Non dobbiamo avere paura, lo sport vada avanti". Poi ammette: "Spero che Conte resti".

Intervista a 360 gradi quella concessa in esclusiva da Gianluigi Buffon a 'La Domenica Sportiva'. Il portierone di Juventus e Nazionale, dal ritiro di Coverciano, ha infatti toccato tutti i temi più caldi del momento.

A partire, ovviamente, dal possibile addio del Ct Conte dopo Euro 2016: "Dobbiamo augurarci che l'Italia faccia un ottimo Europeo e che il rapporto con il Ct prosegua. Venerdì abbiamo perso, non dobbiamo essere allegri, ma abbiamo giocato alla pari contro una delle nazionali più forti".

Quindi Buffon sottolinea: "Mi sembra che il gruppo di lavoro che Conte ha scelto gli stia dando quelle risposte che voleva, spero che questo innamoramento possa proseguire perché può dare ottimi frutti".

Il numero 1 azzurro non si sbilancia sulla scelta di non fare entrare le mogli nel ritiro dell'Italia durante gli Europei ma osserva: "Il capo è l'allenatore, è lui che decide. Penso che queste regole ferree e intransigenti a volte siano giuste".

L'articolo prosegue qui sotto

Riguardo alla gravidanza della sua compagna Ilaria D'Amico invece rivela: "Sono abbonato ai maschi, ormai non serve nemmeno l'ecografia. Il nome ancora non c'è ma siamo molto felici".

Infine non poteva mancare il pensiero di Buffon sui tragici fatti di Parigi: "Sono di una gravità inaudita, ti colpiscono nel cuore e ti fanno sentire nudo e impreparato. 'Non bisogna avere paura' lo dicono in tanti, è una frase giusta, ma alla fine non è la realtà. La certezza ce la deve dare il governo, ce la deve dare il Capo dello Stato, sono loro che rassicurano tutti noi cittadini. Bisogna fare quadrato con le istituzioni, ma anche con l'amico della porta accanto".

Nessun dubbio, però, sul fatto che lo spettacolo debba continuare: "Lo sport non deve fermarsi perché è uno strumento di aggregazione, di bellezza, di felicità, di pace".

Chiudi