Bayern Monaco, Coman shock: “Un'altra operazione? Mi ritiro"

Commenti()
Getty
L’esterno francese Kingsley Coman è rientrato dall’ennesimo infortunio. “Una nuova operazione in futuro? Lascerei il calcio”.

Una soglia del dolore molto alta ma non per questo illimitata. Kingsley Coman da quando ha lasciato la Juventus nel 2015 per firmare con il Bayern Monaco di dolore ne ha provato molto, a causa dei continui infortuni, una sofferenza mentale oltre che fisica, che nell’ultimo periodo lo ha portato a pensare anche a un ipotetico ritiro.

Guarda su DAZN oltre 100 match di Serie A e tutta la Serie B: attiva ora il tuo mese gratuito!

Quando mi sono infortunato mi è caduto il mondo addosso – ha rivelato il giocatore in un’intervista a ‘Telefoot’ – Spero di non dover più rivivere i brutti momenti che ho dovuto affrontare. Dovesse capitare di nuovo vorrà dire che non sono fatto per vivere a questo livello”.

Un grave infortunio alla caviglia sinistra procuratosi nel match di Bundesliga contro l’Hoffenheim dello scorso 24 agosto e arrivato dopo un altro infortunio del febbraio precedente e che lo aveva costretto a saltare i Mondiali di Russia, vinti poi dalla sua Francia.

Ne ho abbastanza, non accetterei una terza operazione – ha poi aggiunto – Se il mio piede non è fatto per questo tipo di vita, vorrà dire che ne cercherò un’altra più anonima”.

L'articolo prosegue qui sotto

Il doversi sempre rialzare, una condizione di vita che Coman non sembra più disposto a sopportare. Nel novembre del 2016 la rottura del legamento collaterale laterale e una lacerazione alla caviglia. Quest’anno questi due infortuni. Nel mezzo piccoli stop dovuti principalmente a problemi muscolari.

Una cartella clinica che continua ad allungarsi, di pari passo con il suo palmares. Coppe e infortuni, infortuni e coppe. Questo il destino che negli anni tedeschi ha accompagnato Coman, destino che il francese vuole sconfiggere una volta per tutte, continuando ad arricchire solamente la bacheca dei trofei.

Contro il Werder Brema, dieci giorni fa, è tornato in campo. Nell’ultimo turno di campionato contro il Norimberga ha messo un’altra trentina di minuti nelle gambe. La risalita di Coman comincia da qui.  

Prossimo articolo:
Coppa Italia 2018/2019: calendario, tabellone, risultati e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Convocati Serie A: 20ª giornata
Prossimo articolo:
Koulibaly, respinto il ricorso per accorciare la squalifica: salterà Napoli-Lazio
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, incontro con il Genoa: sul tavolo Sturaro e Romero
Prossimo articolo:
Fiorentina, Pioli richiama Badelj: "Se vuole tornare, il mio numero ce l'ha"
Chiudi