André Silva boom: e ora sfida Messi al Camp Nou

Ultimo aggiornamento
Commenti()
Andre’ Silva continua a stupire, anche con il Portogallo dopo l’avvio strepitoso nella Liga con il Siviglia. E sabato incontra Messi al Camp Nou.

André Silva è rinato a Siviglia. Ha trovato la continuità e la gioia del goal. Una gioia che ha già provato 7 volte in questo avvio di stagione nel campionato spagnolo. Una in più di Lionel Messi che, fino ad ora, ha siglato sei reti nelle prime otto partite e una in meno di Stuani, attaccante del Girona. E sabato incontra il Barcellona al Camp Nou.

Guarda Barcellona-Siviglia in diretta streaming gratis su DAZN

Curioso è analizzare i 7 goal dell'attaccante portoghese: 5 li ha siglati con il destro e 2 con il sinistro, a conferma della sua notevole abilità nel calciare e gestire il pallone con entrambi i piedi. La qualità non gli manca, anzi è la sua caratteristica principale: è un'attaccante dal tocco delicato, a volte anche troppo come si era visto l'anno precedente in Serie A con il Milan.

Altra statistica riguardante le 7 reti in Liga di Andre Silva è la seguente: tutte sono state realizzate dall'interno dell'area di rigore. Questo sottolinea un altro aspetto e un'altra caratteristica del portoghese ovvero la capacità di essere un uomo d'area di rigore e di saper essere al posto giusto al momento giusto sapendo muoversi correttamente e colpire nel momento opportuno.

Il periodo è d'oro per l'attaccante classe '95. Anche in nazionale, con la maglia del Portogallo, ha timbrato il cartellino nel match di Nations League contro la Polonia vinto con il risultato di 2-3. Ha esordito nella nazionale maggiore nel settembre 2016 e il suo score è di tutto rispetto: 29 presenze con 14 goal e 4 assist.

E' un giocatore con dei numeri e con delle qualità di alto livello ma, che, in Italia non ha avuto fortuna non riuscendo ad esprimere il proprio potenziale. Però, come lui stesso ricorda a Mediaset nel post partita con la nazionale polacca: “Io sono felice di giocare con il Siviglia, ma sono un giocatore del Milan.

PS Andre Silva Messi

L'articolo prosegue qui sotto

Infatti, a fine anno, ci sarà da parlare e trovare una soluzione. Sicuramente se il 22enne disputa una grande stagione ne giovano sia il club rossonero che la società andalusa.

Sabato il Siviglia, da capolista, andrà al Camp Nou per affrontare il Barcellona: il club andaluso vuole mantenere la testa della classifica mentre la squadra di Valverde ha l'obiettivo di vincere e portarsi al primo posto in Liga. Andre' Silva avrà una doppia motivazione perchè, con i suoi goal, può permettere alla propria squadra di rimanere davanti al Barcellona e può concedersi un'altra settimana davanti a Messi nella classifica marcatori.

 

Prossimo articolo:
FIFA 19, i migliori tiratori: valori completi
Prossimo articolo:
Calciomercato invernale 2019, quando inizia e quando finisce?
Prossimo articolo:
Calciomercato Inter, Ramsey non arriverà: vicino il trasferimento al Bayern
Prossimo articolo:
Vieri e la nuova vita da DJ: "Studio ogni giorno, offerte da tutta Europa"
Prossimo articolo:
Nations League: cos'è, come funziona e dove vederla in tv e streaming
Chiudi