Europei Under 21, la guida: squadre, convocati, stelle e allenatori

Commenti()
Getty/Goal
Goal vi porta alla scoperta delle 12 squadre che si sfideranno in Italia e a San Marino per i Campionati Europei Under 21.

  1. Getty

    ITALIA - Gruppo A

    Allenatore: Luigi Di Biagio

    Stella: Moise Kean

    Miglior risultato: Campioni (1992, 1994, 1996, 2000, 2004)

    Come si è qualificata: Paese ospitante

    Calendario:

    Domenica 16 giugno:
    Italia-Spagna ore 21:00 - Bologna

    Mercoledì 19 giugno:
    Italia-Polonia ore 21:00 - Bologna

    Sabato 22 giugno:
    Belgio-Italia ore 21:00 - Reggio Emilia

    L'Italia è una delle squadre con la migliore tradizione agli Europei Under 21 ma sono ormai 15 anni che gli Azzurrini non tornano sul tetto d'Europa. Inevitabilmente la pressione sulla squadra di Di Biagio è altissima in questa edizione, visto che l'Italia è paese ospitante della manifestazione.

    Il sorteggio non è stato positivo per gli Azzurrini, che cominceranno la loro avventura contro la Spagna, tra le favoritissime alla vittoria finale dopo il secondo posto nel 2017.

    La qualità però non manca a quest'Italia: Di Biagio avrà a disposizione 'in prestito' dalla Nazionale di Mancini talenti del calibro di Moise Kean, Nicolò Zaniolo, Nicolò Barella e Federico Chiesa, rinforzi che rendono questa squadra una delle Under 21 azzurre più forti e temibili di sempre.

    I convocati:

    Portieri: Emil Audero (Sampdoria), Alex Meret (Napoli), Lorenzo Montipo (Benevento)

    Difensori: Claud Adjapong (Sassuolo), Alessandro Bastoni (Parma), Kevin Bonifazi (SPAL), Arturo Calabresi (Bologna), Federico Dimarco (Parma), Gianluca Mancini (Atalanta), Giuseppe Pezzella (Genoa), Filippo Romagna (Cagliari)

    Centrocampisti: Nicolo Barella (Cagliari), Manuel Locatelli (Sassuolo), Rolando Mandragora (Udinese), Alessandro Murgia (SPAL), Lorenzo Pellegrini (Roma), Sandro Tonali (Brescia), Nicolo Zaniolo (Roma)

    Attaccanti: Federico Chiesa (Fiorentina), Patrick Cutrone (Milan), Moise Kean (Juventus), Riccardo Orsolini (Bologna), Federico Bonazzoli (Padova)

  2. Getty

    SPAGNA - Gruppo A

    Allenatore: Luis de la Fuente

    Stella: Dani Ceballos

    Miglior risultato: Campioni (1986, 1998, 2011, 2013)

    Come si è qualificata: Vincitrice del Gruppo 2

    Calendario:

    Domenica 16 giugno:
    Italia-Spagna ore 21:00 - Bologna

    Mercoledì 19 giugno:
    Spagna-Belgio ore 18:30 - Reggio Emilia

    Sabato 22 giugno:
    Spagna-Polonia ore 21:00 - Bologna

    La Spagna ha dominato il suo gruppo nelle qualificazioni, vincendo 9 partite su 10 e segnando 31 goal, con la coppia Borja Mayoral (8) e Rafa Mir (5) che ha messo a segno complessivamente 13 reti. L'aggiunta del gioiellino del Real Madrid Brahim Diaz rende l'attacco della 'Rojita' uno dei più prolifici e talentuosi della competizione.

    Ma la Spagna non è forte solo in attacco: a centrocampo brilla la stella di Dani Ceballos, MVP degli Europei 2017 in Polonia, e con lui ci saranno campioncini come Carles Alena, ennesimo prodotto della cantera del Barcellona, e Fabian Ruiz, reduce da un'ottimo primo anno in Italia con la maglia del Napoli.

    La difesa è imperniata sul centrale del Real Madrid Jesus Vallejo, e sempre dai Blancos arriva anche il terzino Reguilon, che in questa stagione è stato più volte preferito a Marcelo sulla fascia sinistra.

    I convocati:

    Portieri: Dani Martin (Gijon), Antonio Sivera (Alaves), Unai Simon (Athletic Club)

    Difensori: Jesus Vallejo (Real Madrid), Aaron Martin (Mainz), Jorge Mere (Koln), Martin Aguirregabiria (Alaves), Junior Firpo (Betis), Unai Nunez (Athletic Club), Pedro Porro (Girona).

    Centrocampisti: Igor Zubeldia (Real Sociedad), Pablo Fornals (Villarreal), Alfonso Pedraza (Villarreal), Carles Alena (Barcelona), Mikel Merino (Real Sociedad), Fabian Ruiz (Napoli), Dani Ceballos (Real Madrid), Carlos Soler (Valencia), Marc Roca (Espanyol).

    Attaccanti: Mikel Oyarzabal (Real Sociedad), Rafa Mir (Las Palmas), Manu Vallejo (Cadiz), Brahim Diaz (Real Madrid), Borja Mayoral (Levante), Dani Olmo (Zagreb).

  3. Getty

    POLONIA - Gruppo A

    Allenatore: Czeslaw Michniewicz

    Stella: Dawid Kownacki

    Miglior risultato: Quarti di finale (1982, 1984, 1986, 1992, 1994)

    Come si è qualificata: Vincendo il play-off contro il Portogallo 

    Calendario:

    Sabato 16 giugno:
    Polonia-Belgio ore 18:30 - Reggio Emilia

    Mercoledì 19 giugno:
    Italia-Polonia ore 21:00 - Bologna

    Sabato 22 giugno:
    Spagna-Polonia ore 21:00 - Bologna

    Nonostante il vantaggio del 'fattore campo', la Polonia non è riuscita a superare la fase a gironi a Euro 2017 e anche in questa edizione il rischio di uscire subito, trovandosi di fronte Italia, Spagna e Belgio, è alto.

    Ma attenzione a sottovalutare la Polonia, che ha già sorpreso eliminando il quotatissimo Portogallo ai playoff di qualificazione, vincendo 3-1 la gara di ritorno a Chaves, ribaltando l'1-0 subito in casa.

    Decisiva per la Nazionale allenata da Michniewicz è la verve realizzativa di Dawid Kownacki, autore di 11 goal durante le qualificazioni. L'attaccante, di proprietà della Sampdoria ma reduce da un anno in prestito al Fortuna Dusseldorf, è la stella di una squadra che vanta anche talenti interessanti in altri reparti come il centrocampista Szymon Zurkowski (che il prossimo anno giocherà nella Fiorentina) o il difensore Krystian Bielik.

    I convocati:

    Portieri: Mateusz Lis (Krakow), Kamil Grabara (Aarhus), Tomasz Loska (Zabrze).

    Difensori: Krystian Bielik (Charlton), Pawel Bochniewicz (Zabrze), Karol Fila (Gdansk), Robert Gumny (Poznan), Dominik Jonczy (Bielsko-Biala), Kamil Pestka (Glogow), Mateusz Wieteska (Warsaw)

    Centrocampisti: Patryk Dziczek (Gliwice), Filip Jagiello (Lubin), Kamil Jozwiak (Poznan), Konrad Michalak (Gdansk), Jakub Piotrowski (Genk), Przemyslaw Placheta (Bielsko-Biala), Sebastian Szymanski (Warsaw), Mateusz Wdowiak (Krakow), Szymon Zurkowski (Zabrze)

    Attaccanti: Adam Buksa (Szczecin), Dawid Kownacki (Dusseldorf), Karol Swiderski (PAOK), Pawel Tomczyk (Piast Gliwice)

  4. Getty

    BELGIO - Gruppo A

    Allenatore: Johan Walem

    Stella: Dodi Lukebakio

    Miglior risultato: Semifinale (2007)

    Come si è qualificato: Vincitore del Gruppo 6

    Calendario:

    Sabato 16 giugno:
    Polonia-Belgio ore 18:30 - Reggio Emilia

    Mercoledì 19 giugno:
    Spagna-Belgio ore 18:30 - Reggio Emilia

    Sabato 22 giugno:
    Belgio-Italia ore 21:00 - Reggio Emilia

    Le speranze del Belgio di raggiungere le semifinali sono diminuite sensibilmente con l'indisponibilità di Landry Dimata, che è stato costretto a rinunciare agli Europei a causa di un infortunio.

    Il 21enne attaccante, che ha trascorso l'ultima stagione all'Anderlecht in prestito dal Wolfsburg, era stato il miglior marcatore del Belgio nelle qualificazioni, mettendo a segno 7 goal, due dei quali nella gara decisiva contro la Svezia.

    Senza Dimata, il ct Johan Walem (ex centrocampista dell'Udinese) punterà con decisione su Siebe Schrijvers del Club Brugge e sul velocissimo Dodi Lukebakio, reduce da una grande stagione al Fortuna Dusseldorf.

    I convocati:

    Portieri: Ortwin De Wolf (Lokeren), Nordin Jackers (Genk), Jens Teunckers (Antwerp)

    Difensori: Sebastiaan Bornauw (Anderlecht), Rocky Bushiri (Eupen), Elias Cobbaut (Anderlecht), Dion Cools (Club Brugge), Casper De Norre (Genk), Wout Faes (Oostende), Alexis Saelemaekers (Anderlecht), Jur Schryvers (Beveren)

    Centrocampisti: Samuel Bastien (Standard Liege), Alexis De Sart (Sint-Truidense), Bryan Heynen (Genk), Orel Mangala (Hamburg), Stephane Omeonga (Hibernian), Siebe Schrijvers (Club Brugge), Jordi Vanlerberghe (Oostende), Yari Verschaeren (Anderlecht).

    Attaccanti: Francis Amuzu (Anderlecht), Aaron Leya Iseka (Toulouse), Dodi Lukebakio (Fortuna Dusseldorf), Isaac Mbenza (Huddersfield)

  5. Getty

    GERMANIA - Gruppo B

    Allenatore: Stefan Kuntz

    Stella: Maximilian Eggestein

    Miglior risultato: Campioni (2009 e 2017)

    Come si è qualificata: Vincitrice del Gruppo 5

    Calendario:

    Lunedì 17 giugno:
    Germania-Danimarca ore 20:00 - Udine

    Giovedì 20 giugno:
    Germania-Serbia ore 20:00 - Trieste

    Domenica 23 giugno:
    Austria-Germania ore 20:00 - Udine


    I campioni in carica sono tra i favoriti ed è faclie capire perché. Stefan Kuntz guiderà ancora la squadra che farebbe invidia a molti commissari tecnici.

    Nadiem Amiri, Mahmoud Dahoud, Levin Oztunali, Lukas Klunter e Waldemar Anton sono tutti giocatori che sanno cosa serve per vincere a questi livelli, dopo aver contribuito al trionfo della Germania in Polonia due anni fa. Maximilian Eggestein è una stella emergente, mentre Alexander Nudel potrebbe dimostrare di essere il miglior portiere.

    Inoltre, la squadra di Kuntz sarà rafforzata dai difensori Jonathan Tah e Lukas Klostermann dopo gli impegni con la Nazionale maggiore guidata da Joachim Low.

    I convocati:

    Portieri: Florian Muller (Mainz), Alexander Nubel (Schalke), Markus Schubert (Dynamo Dresden)

    Difensori : Waldemar Anton (Hannover), Timo Baumgartl (Stuttgart), Benjamin Henrichs (Monaco), Lukas Klostermann (RB Leipzig), Lukas Klunter (Hertha), Maximilian Mittelstadt (Hertha), Jordan Torunarigha (Hertha), Jonathan Tah (Bayer Leverkusen), Felix Uduokhai (Wolfsburg)

    Centrocampisti: Nadiem Amiri (Hoffenheim), Mahmoud Dahoud (Borussia Dortmund), Maximilian Eggestein (Werder Bremen), Robin Koch (Freiburg), Eduard Lowen (Nurnberg), Arne Maier (Hertha), Florian Neuhaus (Borussia Monchengladbach), Levin Oztunali (Mainz), Marco Richter (Augsburg), Suat Serdar (Schalke)

    Attaccanti: Johannes Eggestein (Werder Bremen), Lukas Nmecha (Preston North End), Janni Serra (Holstein Kiel), Cedric Teuchert (Schalke), Luca Waldschmidt (Freiburg)

  6. Getty

    DANIMARCA - Gruppo B

    Allenatore: Nils Frederiksen

    Stella: Joachim Andersen

    Miglior risultato: Semifinale (1992 e 2015)

    Come si è qualificata: Vincitrice del Gruppo 3

    Calendario:

    Lunedì 17 giugno:
    Germania-Danimarca ore 20:00 - Udine

    Giovedì 20 giugno:
    Danimarca-Austria ore 17:30 - Udine

    Domenica 23 giugno:
    Danimarca-Serbia ore 20:00 - Trieste

    La Danimarca si è qualificata per la terza volta consecutiva ai campionati europeo, riuscendo ad avere la meglio sulla Polonia nel Gruppo 3.

    La squadra guidata da Nils Frederiksen non avrebbe potuto avere un avvio più difficile, essendo chiamata ad esordire contro i campioni in carica della Germania, ma l'ambiente rimane ottimista e punta a bissare la semifinale del 2015.

    Il difensore della Sampdoria, Joachim Andersen, ha dimostrato di essere uno dei migliori giovani difensori europei e adesso è seguito da tanti top club, mentre il centrocampista Philip Billing piace a tantissimi club dopo aver impressionato con l'Huddersfield.

    Anche gli attaccanti della Danimarca sono molto apprezzati. Robert Skov è un esterno molto prolifico, mentre Mikkel Duelund e Marcus Ingvartsen sono una garanzia di goal e assist.

    I convocati:

    Portieri: Daniel Iversen (Oldham), Oskar Snorre Olsen Frigast (Lyngby), Peter Jensen (Nordsjaelland)

    Difensori: Andreas Poulsen (Monchengladbach), Asger Stromgaard Sorensen (Regensburg), Jacob Rasmussen (Empoli), Joachim Andersen (Sampdoria), Joakim Maehle (Genk), Mads Pedersen (Nordsjaelland), Rasmus Nissen Kristensen (Ajax), Victor Nelsson (Nordsjaelland)

    Centrocampisti: Jens Stage (Aarhus), Magnus Kofod Andersen (Nordsjaelland), Mathias Jensen (Celta Vigo), Oliver Abildgaard Nielsen (Aalborg), Philip Billing (Huddersfield)

    Attaccanti: Jacob Bruun Larsen (Borussia Dortmund), Anders Dreyer (St. Mirren), Andreas Skov Olsen (Nordsjaelland), Jonas Older Wind (Copenhagen), Marcus Ingvartsen (Genk), Mikkel Duelund (Dynamo Kiev), Robert Skov (Copenhagen)

  7. Getty

    SERBIA - Gruppo B

    Allenatore: Goran Dorovic

    Stella: Luka Jovic

    Miglior Risultato: Campioni 1978 (Yugoslavia)

    Come si è qualificata: Vincitrice del Gruppo 7

    Calendario:

    Lunedì 17 giugno:
    Serbia-Austria ore 17:30 - Trieste

    Giovedì 20 giugno:
    Germania-Serbia ore 20:00 - Trieste

    Domenica 23 giugno
    Danimarca-Serbia ore 20:00 - Trieste

    Ogni volta in cui la Serbia scenderà in campo in Italia, tutti gli occhi saranno puntati su Luka Jovic, che ha appena completato il suo trasferimento dall'Eintracht Francoforte al Real Madrid in cambio di 60 milioni di euro.

    L'attaccante è stato coinvolto direttamente in 11 dei 21 goal messi a segno dalla sua squadra nella fase di qualificazione.

    I serbi ritroveranno l'Austria, già incontrata durante le qualificazioni: gli austriaci sanno dunque molto bene come la Serbia non sia soltanto Jovic, ma che può contare su giocatori quali Nikola Milenkovic della Fiorentina, Vukasin Jovanovic del Bordeaux, Nemanja Radonjic del Marsiglia e Andrija Zivkovic del Benfica: tutti giocatori in grado di illuminare la scena.

    I convocati:

    Portieri: Boris Radunovic (Cremonese), Dragan Rosic (Mladost Lucani), Milos Ostojic (Subotica)

    Difensori: Milan Gajic (Red Star), Vukasin Jovanovic (Bordeaux), Erhan Masovic (Trencin), Miroslav Bogosavac (Cukaricki), Nikola Milenkovic (Fiorentina), Srdan Babic (Red Star), Aleksa Terzic (Graficar Beograd), Svetozar Markovic (Partizan)

    Centrocampisti: Sasa Lukic (Torino), Andrija Zivkovic (Benfica), Danilo Pantic (Partizan), Uros Racic (Tenerife), Nemanja Radonjic (Marseille), Luka Adzic (Anderlecht), Aleksandar Lutovac (Rad), Lazar Randelovic (Radnicki Nis)

    Attaccanti: Luka Jovic (Real Madrid), Ivan Saponjic (Benfica), Igor Zlatanovic (Radnik Surdulica), Dejan Joveljic (Red Star)

  8. AUSTRIA - Gruppo B

    Allenatore: Werner Gregoritsch

    Stella: Mathias Honsak

    Miglior risultato: Mai qualificata prima

    Come si è qualificata: Vincendo il play-off contro la Grecia

    Fixtures:

    Lunedì 17 giugno:
    Serbia-Austria ore 18:30 - Trieste

    Giovedì 20 giugno:
    Danimarca-Austria ore 18:30 - Udine

    Domenica 23 giugno:
    Austria-Germania ore 21:00 - Udine

    Nel 2017, al momento dell'eliminazione per mano della Spagna, l'Austria provò una profonda delusione. Stavolta, però, col successo sulla Grecia, la Nazionale Under 21 ha conquistato per la prima volta un pass per gli Europei Under 21.

    La squadra di Werne Gregoritsch dovrà farsi strada in un gruppo che include Germania, Serbia e Danimarca, facnedo peraltro a meno di Arnel Jakupovic, che nella fase di qualificazione ha messo insieme 4 goal e 6 assist.

    L'Austria si affiderà dunque a Mathias Honsak, sei volte a segno durante le qualificazioni.

    Inoltre, Gregoritsch potrà contare su Kevin Danso, già sei volte in campo con la Nazionale maggiore, e sugli attaccanti Hannes Wolf e Husein Balic che hanno impressionato in occasione dell'amichevole vinta contro la Francia.

    I convocati:

    Portieri: Johannes Kreidl (SV Ried), Patrick Pentz (Austria Wien), Alexander Block (Linz)

    Difensori: Alexander Borkovic (Austria Wien), Kevin Danso (Augsburg), Marco Friedl (Bremen), Petar Gluhakovic (Austria Wien), Sandro Ingolitsch (St. Polten), Emir Karic (Altach), Philipp Lienhart (Freiburg), Dario Maresic (Sturm Graz), Stefan Posch (Hoffenheim), Maximilian Ullmann (Linz)

    Centrocampisti: Husein Balic (St. Polten), Christoph Baumgartner (Hoffenheim), Mathias Honsak (Kiel), Sascha Horvath (Innsbruck), Michael John Lema (Sturm Graz), Ivan Ljubic (Sturm Graz), Dejan Ljubicic (SK Rapid), Sandi Lovric (Sturm Graz), Xaver Schlager (Salzburg), Hannes Wolf (Salzburg)

    Attaccanti: Adrian Grbic (Altach), Sasa Kalajdzic (Admira Wacker), Marko Kvasina (Mattersburg), Patrick Schmidt (Admira Wacker)

  9. INGHILTERRA - Gruppo C

    Allenatore: Aidy Boothroyd

    Stella: Phil Foden

    Miglior risultato: Campioni (1982 e 1984)

    Come si è qualificata: Vincitrice del Gruppo 4

    Calendario:

    Martedì 18 giugno:
    Inghilterra-Francia 21:00 - Cesena

    Venerdì 21 giugno:
    Inghilterra-Romania 18:30 - Cesena

    Lunedì 24 giugno:
    Croazia-Inghilterra 21:00 - San Marino

    L'Inghilterra sta vivendo un periodo d'oro a livello giovanile da ormai diversi anni, come dimostrano i trionfi nei Mondiali Under 17 e Under 20, ma a livello Under 21 il digiuno di successi dura da 35 anni.

    La squadra che si presenta agli Europei in Italia ha tutti i mezzi a disposizione per puntare alla vittoria. Aaron Wan-Bissaka è un grande obiettivo del Manchester United, Phil Foden è già parte integrante delle rotazioni di Guardiola nel Manchester City, James Maddison ha vissuto una stagione molto positiva con il Leicester e Reiss Nelson è reduce da un'ottima esperienza all'Hoffenheim, in prestito dall'Arsenal.

    La gara d'esordio contro la Francia dirà molto sulle reali possibilità dell'Inghilterra, ma si respirano grandi aspettative dopo un girone di qualificazione senza sconfitte e con sole quattro reti al passivo.

    Convocati:

    Portieri: Angus Gunn (Southampton), Dean Henderson (Manchester United), Freddie Woodman (Newcastle)

    Difensori: Jake Clarke-Salter (Chelsea), Jay Dasilva (Chelsea), Lloyd Kelly (Bournemouth), Jonjoe Kenny (Everton), Ezri Konsa (Brentford), Fikayo Tomori (Derby County, loan from Chelsea), Aaron Wan-Bissaka (Crystal Palace)

    Centrocampisti: Harvey Barnes (Leicester), Hamza Choudhury (Leicester City), Kieran Dowell (Everton), Phil Foden (Manchester City), Morgan Gibbs-White (Wolves), James Maddison (Leicester), Mason Mount (Derby County, loan from Chelsea), Ryan Sessegnon (Fulham)

    Attaccanti: Tammy Abraham (Aston Villa, loan from Chelsea), Dominic Calvert-Lewin (Everton), Demarai Gray (Leicester), Reiss Nelson (Arsenal), Dominic Solanke (Bournemouth)

  10. Getty

    FRANCIA - Gruppo C

    Allenatore: Sylvain Ripoll

    Stella: Moussa Dembele

    Miglior risultato: Campioni (1988)

    Come si è qualificata: Vincitrice del Gruppo 9

    Calendario:

    Martedì 18 giugno:
    Inghilterra-Francia 21:00 - Cesena

    Venerdì 21 giugno:
    Francia-Croazia 21:00 - San Marino

    Lunedì 24 giugno:
    Francia-Romania 21:00 - Cesena

    La Francia mancava agli Europei Under 21 da ben 13 anni e si è presentata a quest'appuntamento in grande stile, dopo aver dominato il proprio girone di qualificazione conquistando 28 punti su 30 disponibili.

    Martin Terrier è stato una pedina chiave nel cammino dei transalpini, con i suoi sette goal all'attivo, e per questa ragione il suo forfait per infortunio è un duro colpo da gestire per Sylvain Ripoll. Sarà dunque Moussa Dembele, stellina del Lione, a guidare l'attacco affiancato da Jonathan Bamba e Jonathan Ikone.

    A Matteo Guendonzi, rivelazione nell'Arsenal, sono affidate le chiavi del centrocampo, mentre in difesa spicca su tutti il talento di Malang Sarr.

    Convocati:

    Portieri: Paul Bernardoni (Nimes), Gautier Larsonneur (Brest), Maxence Prevot (Sochaux)

    Difensori: Kelvin Amian (Toulouse), Fode Ballo-Toure (Monaco), Anthony Caci (Strasbourg), Colin Dagba (PSG), Ibrahima Konate (Leipzig), Moussa Niakhate (Mayence), Malang Sarr (Nice), Dayot Upamecano (Leipzig)

    Centrocampisti: Houssem Aouar (Lyon), Romain Del Castillo (Rennes), Matteo Guendouzi (Arsenal), Olivier Ntcham (Celtic), Jeff Reine-Adelaide (Angers), Ibrahima Sissoko (Strasbourg), Lucas Tousart (Lyon)

    Attaccanti: Jonathan Bamba (Lille), Moussa Dembele (Lyon), Jonathan Ikone (Lille), Jean-Phillippe Mateta (Mayence), Marcus Thuram (Guingamp)

  11. ROMANIA - Gruppo C

    Allenatore: Matei Mirel Radoi

    Stella: Ianis Hagi

    Miglior risultato: Quarti di finale (1998)

    Come si è qualificata: Vincitrice del Gruppo 8

    Calendario:

    Martedì 18 giugno:
    Romania-Croazia 18:30 - San Marino

    Venerdì 21 giugno:
    Inghilterra-Romania 18:30 - Cesena

    Lunedì 24 giugno:
    Francia-Romania 21:00 - Cesena

    Sarà la seconda presenza agli Europei Under 21 per la Romania, arrivata ai quarti di finale nel 1998. Superare il girone sarà difficile, vista la concorrenza, ma la squadra di Mirel Radoi ha dimostrato tutto il suo valore eliminando il più quotato Portogallo nello spareggio.

    La Romania non è squadra particolarmente prolifica, ma là davanti Puscas e Ianis Hagi - il figlio del leggendario Gheorghe - garantiscono guizzi interessanti. Una buona difesa e l'ottimo Radu tra i pali la rendono una formazione quadrata e ostica da affrontare.

    Convocati:

    Portieri: Andrei Ionut Radu (Genoa), Andrei Vlad (FCSB), Catalin Cabuz (Hermannstadt).

    Difensori: Ionut Nedelcearu (Ufa), Cristian Manea (Cluj), Alex Pascanu (Leicester), Florin Stefan (Sepsi Sfantu Gheorghe), Radu Boboc (Viitorul Constanta), Adrian Rus (Sepsi Sfantu Gheorghe), Virgil Ghita (Viitorul Constanta).

    Centrocampisti: Dragos Nedelcu (FCSB), Ianis Hagi (Viitorul Constanta), Florinel Coman (FCSB), Alexandru Cicaldau (Craoiva), Dennis Man (FCSB), Andrei Ciobanu (Viitorul Constanta), Denis Dragus (Viitorul Constanta), Vlad Dragomir (Perugia), Darius Olaru (Gaz Metan Medias), Tudor Baluta (Viitorul Constanta).

    Attaccanti: George Puscas (Palermo), Andrei Ivan (Rapid Wien), Adrian Petre (Esbjerg).

  12. Getty

    CROAZIA - Gruppo C

    Allenatore: Nenad Gracan

    Stella: Josip Brekalo

    Miglior risultato: Fase a gironi (2000 e 2004)

    Come si è qualificata: Vincitrice del Gruppo 1

    Calendario:

    Martedì 18 giugno:
    Romania-Croazia 18:30 - San Marino

    Venerdì 21 giugno:
    Francia-Croazia 21:00 - San Marino

    Lunedì 24 giugno:
    Croazia-Inghilterra 21:00 - San Marino

    La Croazia manca agli Europei dal 2004, dopo aver fallito la qualificazione alle ultime edizioni uscendo sempre ai playoff.

    Nel cammino di qualificazione, terminato con la vittoria del Gruppo 1, si è distinto su tutti Josip Brekalo, autore di ben sette goal, con Alen Halilovic capitano e protagonista (all'attivo quattro assist e due reti).

    Da tenere d'occhio anche Filip Benkovic, difensore del Celtic, e Nikola Vlasic, centrocampista del CSKA, in una squadra che negli ultimi tempi è riuscita a fermare in amichevole Italia e Francia.

    Convocati:

    Portieri: Ivo Grbic (Lokomotiva Zagreb), Josip Posavec (Hajduk Split), Adrian Semper (Chievo)

    Difensori: Filip Benkovic (Celtic), Toni Borevkovic (Rio Ave), Domagoj Bradaric (Hajduk Split), Marijan Cabraja (Gorica), Branimir Kalaica (Benfica), Nikola Katic (Rangers), Borna Sosa (Stuttgart), Filip Uremovic (Rubin Kazan)

    Centrocampisti: Toma Basic (Bordeaux), Kristijan Bistrovic (CSKA Moscow), Luka Ivanusec (Lokomotiva Zagreb), Lovro Majer (Dinamo), Nikola Moro (Dinamo), Ivan Sunjic (Dinamo), Nikola Vlasic (CSKA Moscow)

    Attaccanti: Josip Brekalo (Wolfsburg), Alen Halilovic (Standard Liege), Marin Jakolis (Admira Wacker), Sandro Kulenovic (Legia Warsaw), Robert Muric (Rijeka)