Ufficiale: l'Atalanta e Sartori si separano dopo 8 anni

Giovanni SartoriGetty Images

Giovanni Sartori dice addio all'Atalanta. Una separazione già allineata da tempo diventa ufficiale: a confermarla è stato il club bergamasco con un comunicato pubblicato sul proprio sito.

"Atalanta Bergamasca Calcio ed il Responsabile dell’Area Tecnica Giovanni Sartori, dopo otto intense stagioni vissute insieme, hanno consensualmente deciso di separarsi per intraprendere nuovi percorsi sportivi che possano rappresentare, per entrambi, ulteriore motivo di crescita.
Sartori, arrivato a Bergamo ad agosto del 2014, ha contribuito attivamente al rafforzamento della prima squadra, consentendo il raggiungimento di importanti traguardi a livello nazionale ed europeo. Con competenza e sensibilità, Sartori ha saputo farsi apprezzare non solo come dirigente ma anche come uomo.
Tutta la famiglia Atalanta augura a Giovanni Sartori i migliori successi personali e professionali".

E ora? Tutte le strade portano a Bologna: è lì che Sartori, a meno di ribaltoni, proseguirà la propria avventura in Serie A, categoria in cui era arrivato nel 2001 come dirigente del Chievo.

Ironia della sorte, proprio da Verona arriverà il suo sostituto: si tratta di Tony D'Amico, ex direttore sportivo dell'Hellas, il cui addio è stato annunciato venerdì dal club veneto.