'Tardini' con 1000 tifosi, gli ultras del Parma assenti: "La Curva non è un teatro"

Ultimo aggiornamento
Getty

L'esperimento andato in scena ieri pomeriggio era molto atteso, soprattutto perché arrivato subito dopo le dichiarazioni pessimistiche del Premier Conte sulla riapertura degli stadi: al 'Tardini' si sono visti circa 1000 tifosi che hanno assistito all'amichevole tra Parma ed Empoli.

Per la cronaca, a vincere sono stati i toscani grazie ad una doppietta di Mancuso, ma non è questa la notizia più importante: gente rigorosamente in mascherina seduta in posti distanziati l'uno dall'altro, con controllo della temperatura all'ingresso e niente tornelli per favorire il deflusso dopo il fischio finale.

Tra i presenti nell'impianto emiliano non c'erano i componenti della Curva parmense, lo storico gruppo Boys Parma 1977 che ha deciso di disertare l'amichevole. Motivo racchiuso nel comunicato riportato da 'La Gazzetta dello Sport'.

"Purtroppo l'emergenza costringe a vivere la Curva come una platea di un teatro, non è il nostro modo, non è da Boys. Resteremo quindi a malincuore fuori dal Tardini, in attesa che tornino le condizioni sanitarie per tornare a fare il tifo".

La Curva è rimasta all'esterno del 'Tardini', a differenza degli altri sostenitori che hanno mostrato un comportamento ineccepibile, senza la creazione di alcun assembramento sugli spalti. Un tifo genuino che sarebbe bello vedere più spesso.