Notizie Partite
Serie A

Sostituzione non autorizzata: Locatelli in lacrime dopo il 3-1 di Rrahmani

22:22 CET 13/01/23
Locatelli Juventus
Manuel Locatelli è rimasto in campo nonostante la sostituzione pronta con Paredes e il Napoli è andato a segno: l'ex Sassuolo non l'ha presa bene.

Calcio d'angolo di Kvaratskhelia, la difesa della Juventus non libera e il Napoli va a segno per la terza volta con Amir Rrahmani, bravissimo e stiloso nella girata vincente alle spalle di Sczcesny. Goal perfettamente regolare nonostante le proteste del polacco per un presunto - ma inesistente - fuorigioco di Osimhen. Ma non è stato questo a far arrabbiare la Juve.

La rete degli azzurri è arrivata in un contesto strano, particolare. Perché la Juventus, proprio in quei momenti, stava facendo i conti con le condizioni di Manuel Locatelli, colpito involontariamente al volto da una sbracciata di Osimhen, visibilmente sanguinante a un labbro e costretto al cambio. Cambio che, però, non è stato autorizzato subito.

L'avvicendamento con Leandro Paredes pareva ormai alle porte quando Kvaratskhelia e Mario Rui si stavano accingendo a battere l'angolo da cui sarebbe poi scaturito il goal di Rrahmani. Ma il tutto è andato per le lunghe: Locatelli è così rimasto in campo e, con un giocatore a mezzo servizio, il Napoli è andato a segno.

Tutto perfettamente regolare, ci mancherebbe. Ma Locatelli non l'ha presa bene: in lacrime, l'ex centrocampista del Sassuolo ha inveito contro il direttore di gara per la mancata sostituzione. E poi, finalmente, ha lasciato il posto a Paredes. Proprio mentre il Napoli aveva appena finito di festeggiare il 3-1.