Si elegge il nuovo presidente dell'ECA: Andrea Agnelli in pole

Commenti()
Getty Images
Martedì si eleggerà il nuovo presidente dell'ECA: in pole per l'eredità di Rummenigge è Andrea Agnelli, sostenuto dallo stesso tedesco.

E' noto a tutti come il calcio italiano fatichi, a livello europeo, già da diversi anni, sia per quanto riguarda le questioni di campo che quelle 'politiche': a breve però tutto questo potrebbe cambiare, con il nostro pallone pronto a riprendersi la posizione di leadership, come avveniva qualche tempo fa.

Nella mattinata di martedì si eleggerà infatti il nuovo numero uno dell'European Club Association, noto con l'acronimo di ECA, organismo nato nel 2008 e presieduto fin da allora da Karl-Heinz Rummenigge, presidente del Bayern Monaco che ha deciso di non rinnovare la sua candidatura.

L'articolo prosegue qui sotto

Tra i papabili per la sua successione spicca il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, considerato come il favorito per la vittoria finale su Jiménez (uno dei vicepresidenti del Real Madrid), Gerlinger (direttore affari legali del Bayern Monaco), Gazidis (direttore esecutivo Arsenal) ed Aulas (presidente del Lione).

La posizione di vantaggio di Agnelli è giustificata dal sostegno del presidente uscente Rummenigge, oltre agli ottimi rapporti che può vantare con il numero uno dell'UEFA, Ceferin.

Presenti all'elezione a Ginevra saranno le delegazioni di Juventus, Milan, Inter, Napoli, Roma e Fiorentina: come riportato da 'Il Corriere dello Sport', dovrebbe essere presente anche Steven Zhang, a cui potrebbe essere riservato un posto nel gruppo di lavoro in carica per i prossimi due anni.

Chiudi