Notizie Risultati Live
Serie A

Sarri 'rivolta' il Napoli: contro il Chievo sarà turnover

10:46 CET 18/02/17
Leonardo Pavoletti Napoli Fiorentina Coppa Italia
Sul campo del Chievo sarà un Napoli con diverse pedine nuove rispetto a Madrid: Chiriches, Strinic, Allan, Jorginho e Pavoletti scalpitano.

Contro il Chievo, sarà un altro Napoli. Lo impone il calendario, che costringe gli azzurri ad un tour de force davanti al quale è impossibile non ricorrere al turnover.

Extra Time - Veronica Ciardi, musa di Bernardeschi

Ed è ciò che farà Maurizio Sarri al 'Bentegodi', rivoluzionando l'11 titolare rispetto alla gara di Madrid a prescindere dalle parole di fuoco pronunciate da De Laurentiis al 'Bernabeu'.

Albiol è apparso poco lucido, Koulibaly ancora frastornato dalla Coppa d'Africa, Ghoulam ha bisogno di rifiatare: e allora novità in difesa, dove Chiriches e Strinic scalpitano per rimpiazzare rispettivamente uno dei due centrali e l'esterno sinistro. Senza dimenticare Maksimovic, chiamato a giustificare i circa 30 milioni spesi per portarlo all'ombra del Vesuvio.

Le novità maggiori riguarderanno però la mediana, che per due terzi sarà rivista: fuori Zielinski e Diawara, dentro Allan e Jorginho. Avvicendamento logico, soprattutto perchè polacco e guineano hanno giocato titolari contro Genoa e Real. Intoccabile capitan Hamsik.

Infine l'attacco, dove Pavoletti morde il freno ed è candidato ad ottenere la sua prima maglia dal 1' dal suo arrivo a Napoli. Potrebbe lasciargli il posto Mertens, deludente in Champions e spremuto all'inverosimile per sopperire al ko di Milik.

A proposito dell'ex Ajax, lo scampolo concessogli in Spagna non vuol dire che sia pronto: Arek sarà gestito con equilibrio, magari inserito a gara in corso anche contro il Chievo, per fargli riprendere ritmo e mettere minuti nelle gambe.

Chances flebili sembra averle Giaccherini: difficile, infatti, che Sarri rinunci anche a Callejon in un tridente la cui certezza maggioredopo mercoledì si chiama Lorenzo Insigne. Eroe mancato nella notte madrilena, il numero 24 sta meritando applausi a scena aperta dopo un avvio di stagione negativo. 'Giocattolo rotto'? Il Napoli dimostri il contrario.