Roma, Spalletti su Totti: "Giocherà lo spezzone più importante"

Commenti()
Luciano Spalletti saluta Francesco Totti: "Giocherà lo spezzone di gara più importante, vorrei che fosse felice. Futuro? Vedremo in settimana".

Ultimo impegno stagionale per la Roma che ospiterà un Genoa che non ha più nulla da chiedere al suo campionato, avendo già ottenuto la salvezza: giallorossi che dovranno vincere per blindare il secondo posto e respingere l'assalto del Napoli .

Il tecnico Luciano Spalletti ha parlato nella conferenza stampa di vigilia e l'argomento principe è ovviamente l'addio di Totti: "Giocherà un bel pezzo di partita, sicuramente quello più importante. Sono stato fortunato ad averlo allenato, a volte mi sono accorto in ritardo delle sue giocate che riusciva sempre ad anticipare. Mi piacerebbe che parlasse e che fosse contento" .

"Ci sono stati momenti in cui ho condiviso le sue prese di posizione - spiega Spalletti - ed altre in cui non sono stato d'accordo. Comunque siamo colpevoli un po' tutti. Essere leader significa dare tutto per la squadra ed a volte questo a qualcuno non è arrivato".

"La Roma non deve anteporre le vittorie di Totti alle sue, lui da solo non basta. Francesco è un dono fattoci per questo sport ma a volte viene utilizzato per altri fini e questo non va bene".

Il successo sarà obbligato: "Non dobbiamo dimenticarci del nostro obiettivo che è il secondo posto, un'insidia sarebbe rappresentata dal portare la nostra testa ad un altro livello di attenzione. Dobbiamo vincere, altrimenti che festa sarebbe senza un successo? Dopo ogni successo serve ripartire da zero, senza il gruppo non si va lontano. In questa gara sarà condensato tutto quello fatto in un anno, abbiamo sempre fatto vedere il nostro valore in campo".

PS Spalletti

Spalletti non accenna al suo futuro che potrebbe essere all'Inter: "Io posso confermare che domani farò il massimo per vincere, l'attenzione è rivolta soltanto alla gara contro il Genoa ed al pensiero unanime sul fatto di rendere grande la Roma. Non so se il prossimo anno sarò ancora qui, ci incontreremo in settimana e vedremo il da farsi, magari lunedì o martedì. Domani però bisogna dare spazio a Totti".

Il tecnico toscano fa anche mea culpa: "Il fatto di non aver vinto è colpa mia, questa è una squadra fatta di campioni e se domani vinceremo avremo rimesso tutte le cose a posto. Se penso a gente come Alisson, Gerson e Vermaelen che non hanno mai giocato mi viene da ringraziarli, il loro contributo è stato fondamentale per la reazione che abbiamo sempre avuto in campo. Sarò sempre a loro disposizione".

Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Calciomercato, notizie e trattative: Scuffet al Kasimpasa, è ufficiale
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Nedved: "Higuain? Ne parleremo da giovedì"
Prossimo articolo:
Roma, Cristante si confida: "Ammiravo Lampard e le strigliate di Ibrahimovic mi hanno fatto bene"
Prossimo articolo:
Supercoppa Juventus-Milan dove vederla: canale tv e diretta streaming
Chiudi