Italia-Spagna, perchè i tifosi fischiano Donnarumma

Getty Images

Gianluigi Donnarumma è stato fischiato da una parte del pubblico al momento del suo ingresso in campo a San Siro prima di Italia-Spagna, match valevole per la semifinale di Nations League.

Il ritornello si è ripetuto anche nelle prime fasi del match ogniqualvolta in cui il portiere azzurro è entrato in contatto con il pallone, ricevendo una bordata di fischi da parte di una fetta non indifferente degli spettatori presenti questa sera a Milano.

PERCHE' FISCHIANO DONNARUMMA

Gianluigi Donnarumma è stato fischiato prima e nel corso delle battute iniziali del match contro la Spagna. Il portiere della Nazionale è tornato per la prima volta a San Siro dopo il turbolento addio in estate al Milan, club che lo ha cresciuto all'interno del proprio settore giovanile, prima di lanciarlo in prima squadra a soli 16 anni. 

Da quel momento Donnarumma è diventato un pilastro del club meneghino guadagnandosi i gradi di titolare della porta milanista fino alla scorsa estate quando, in scadenza di contratto, ha rifiutato qualsiasi proposta di rinnovo contrattuale lasciando il Milan a parametro zero per firmare con il PSG, suscitando l'evidente malcontento da parte del popolo di fede rossonera che in lui in vedeva tutti i connotati di una futura bandiera.

Dopo l'accoglienza tutt'altro che benevola da parte della città di Milano, dove sono appparsi anche degli striscioni di contestazione nei suoi confronti alla vigilia della partita, il portiere classe 1999 è stato subissato di fischi anche all'interno di quello che fino a pochi mesi fa era il suo stadio. Un addio, quello del portiere nativo di Castellammare di Stabia, che i tifosi rossoneri non hanno preso affatto bene.