Milan-Lazio, le pagelle: Calabria 'on fire', Bastos disattento

Commenti()
getty images
Nel Milan voti alti per Calabria, Bonaventura, Calhanoglu e Romagnoli. Fatica Bastos nella Lazio, Caicedo fa rimpiangere Immobile.


MILAN


DONNARUMMA 6: Non impeccabile in occasione del goal di Marusic, si rifa nella ripresa con un grande intervenrto su Milinkovic Savic.

CALABRIA 7: Grinta, sostanza e un assist al bacio: serata al top per il giovane terzino rossonero.

BONUCCI 6,5: Ha ritrovato fiducia in fase difensiva e precisione nei lanci, l’intesa con Romagnoli migliora gara dopo gara.

ROMAGNOLI 7: Insuperabile nell’uno contro uno, non lascia un centimetro a Caicedo ed è provvidenziale quando scherma un tiro a botta sicura di Milinkovic Savic.

ANTONELLI 5,5:  Alla sua prima da titolare in Serie A in questa stagione, lascia troppo spazio a Marusic in occasione del goal del montenegrino. (71’ ABATE 6: Prova ad arginare la velocità di Felipe Anderson)

KESSIE 6: Il meno in palla del centrocampo rossonero, ma non fa mancare la solita fisicità.

BIGLIA 6,5: E’ in crescita costante, recupera tanti palloni e li ridistribuisce con sapienza.

BONAVENTURA 7: Da mezzala si trova ormai a suo agio: un goal con grande timing, tanto palleggio e il giusto spirito di sacrificio.

SUSO 5,5: Meno brillante che in altre occasioni, resta una minaccia quando può convergere sul sinistro. (80’ BORINI sv)

CUTRONE 7: Chiamato a sostituire Kalinic, risponde presente con un goal da grande opportunista e tanto lavoro sporco. (71’ ANDRE’ SILVA 5,5: Si vede poco, manca l’appuntamento con il goal su un bell’assist di Suso)

CALHANOGLU 7: Un altro giocatore rispetto al girone d’andata: mette in mostra le sue doti tecniche e balistiche, il più valorizzato dalla cura Gattuso.


LAZIO


STRAKOSHA 6: Incolpevole sui goal subiti, risponde da campione sulle staffilate di Calhanoglu.

BASTOS 5: Distratto in marcatura, va sempre in affanno quando chiamato a partecipare alla manovra.

DE VRIJ 6: Non si intende con Bastos in occasione del goal di Bonaventura, ma è il migliore della linea difensiva biancoceleste. (74’ LUIZ FELIPE sv)

RADU 5,5: Cerca di contenere Suso con malizia ed esperienza ma fa fatica come tutto il reparto.

MARUSIC 6,5: Un cecchino in occasione del goal del 2-1, soffre però in fase difensiva. (83’ NANI sv)

PAROLO 5,5: Si vede poco, cerca di dare sostanza al centrocampo ma non è particolarmente efficace.

LUCAS LEIVA 6,5: E’ l’uomo d’ordine della squadra di Inzaghi, impreziosisce un primo tempo ordinato con l’assist per il goal di Marusic. (52’ FELIPE ANDERSON 6,5: Sempre pericoloso quando parte palla al piede, prova ad accendere la luce con la sua classe)

MILINKOVIC-SAVIC 6: Nel primo tempo non è in versione ‘Mister 100 milioni’ e si accende solo a tratti senza lasciare il segno. Nella ripresa però cerca di prendersi da solo sulle spalle la Lazio.

L'articolo prosegue qui sotto

LULIC 5,5: Perde il duello con Calabria sulla propria fascia di competenza, non riesce a rendersi pericoloso dalla trequarti in avanti.

LUIS ALBERTO 5,5: Prestazione anonima, accesa solo dal gran destro che nel primo tempo fa tremare la traversa rossonera.

CAICEDO 5: Torna in campo dopo quasi un mese di stop, ma non riesce a oscurare l’assenza di Immobile.

Prossimo articolo:
Ligue 1, risultati e classifica 18ª giornata - PSG scatenato, Monaco travolto
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Sarri aspetta Higuain: "E' nella mia lista"
Prossimo articolo:
Calciomercato Real Madrid, Modric: "Sono felice e voglio restare"
Prossimo articolo:
Serie A, girone di ritorno: le partite trasmesse da DAZN
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: West Ham-Belotti, no del Torino
Chiudi