Ibrahimovic sicuro: "Giocherei ancora in Serie A, farei meglio di chi c'è ora"

Commenti()
Getty Images
Zlatan Ibrahimovic non esclude di tornare a giocare in Serie A: "Farei ancora la differenza. Ancelotti? Sarebbe bello essere allenato da lui".

Zlatan Ibrahimovic ha parlato ai microfoni di 'Sky Sport' dopo la presentazione della sua nuova statua a Malmo, in Svezia. L'attaccante dei Los Angeles Galaxy ha avuto modo anche di parlare di un possibile ritorno in Serie A.

Segui la MLS in diretta streaming su DAZN

"Sarei ancora pronto per la Serie A? Al 100%, lo sento da come gioco: faccio ancora la differenza. In Italia e in tutti paesi. Se posso venire in Italia non vedo il problema, farei meglio di quelli che ci sono ora. Vedremo, ci sono tante cose a cui pensare, sia fisicamente che come opportunità".

Zlatan Ibrahimovic ha poi parlare anche del rapporto che ha con un suo ex allenatore, Carlo Ancelotti.

"Ho un bel rapporto con Carlo, è un grande allenatore ma soprattutto è una grande persona. Ho avuto la fortuna di conoscerlo come uomo e di lavorarci insieme, mi dispiace che sia durato solo un anno, lo avrei voluto il maggior tempo possibile perché stavo vivendo un ottimo periodo della mia carriera e secondo me lo era anche per lui".

Infine, ecco cosa Ibrahimovic pensa della nuova statua costruita in suo onore in Svezia.

"Sono molto contento e onorato, non sembra reale ma lo è. Ho fatto qualcosa in carriera e significa che ho lasciato una traccia dietro di me che sta lì per sempre e questa è la cosa più bella. Adesso ci sono due Ibra, il mondo è un posto migliore e più pericoloso".

Chiudi