I am Zlatan: nel 2021 il film su Ibrahimovic

Ultimo aggiornamento
Getty Images

Migliaia di persone non sono riuscite a staccare gli occhi da quell'autobiografia per ore, leggendola tutta d'un fiato. Ora il racconto della vita di Zlatan Ibrahimovic diventa un film dal titolo di I am Zlatan. La storia del fuoriclasse svedese nei cinema, nell'autunno del 2021.

Mentre il mondo aspetta di poter riandare al cinema come una volta, non appena sarà finita la pandemia di coronavirus, è stato infatti evidenziato dalla Lucky Red, società di distribuzione e produzione cinematografica, che il film tratto da Io, Ibra, arriverà in sala nell'ultimo quarto del 2021.

Ad interpretare Ibrahimovic sarà Granit Rushiti, 20enne attaccante svedese, che fornirà la sua versione del connazionale nel periodo tra i 17 e i 23 anni. Dagli 11 ai 13 sarà invece sullo schermo il giovanissimo Dominic Bajraktari Andersson. Da parte sua l'attaccante del Milan è stato coinvolto del progetto, aiutando in ogni processo di scrittura della sceneggiatura.

I Am Zlatan sarà diretto da Jens Sjogren, 44enne regista svedese noto in patria per titoli come Andra åket e Varannan vecka. Scritto da Jakob Beckman e David Lagercrantz, sarà il primo film di Ibrahimovic dopo Becoming Zlatan, documentario del 2015. Le riprese sono iniziate in Svezia qualche settimana fa e si concluderanno ad Amsterdam, dove Ibracadrabra è diventato grande in maglia Ajax.

Andrea Occhipinti, presidente della Lucky Red, non vede l'ora di assistere ad I Am Zlatan al cinema:

"Ibrahimovic è molto più che un calciatore: è un leader puro, un’icona leggendaria, un modo di essere che appartiene soltanto a lui e che non è replicabile. Il racconto di questo mito contemporaneo che in Italia ha trovato la sua più alta consacrazione, non poteva che diventare una grande storia per il cinema".

L'autobiografia di Ibrahimovic va controcorrente rispetto all'attuale situazione del mondo dello spettacolo: sempre più racconti autobiografici diventano serie tv, per il piccolo schermo. Per un grande come lui, però, servirà tutta la potenza della sala e del cinema.