Guaio Milan, Gattuso: “Caldara fuori un paio di mesi”

Commenti()
Gattuso commenta la vittoria sulla Sampdoria e fa il punto sull'infermeria: "Problema al gemello mediale per Caldara, è una stagione maledetta".

Il Milan vince contro la Sampdoria e rialza la testa, ma dall'infermeria rossonera non arrivano buone notizie. In attesa di stabilire i tempi di recupero di Calabria, Rino Gattuso svela quelli di Mattia Caldara, che dovrà stare ai box per almeno due mesi.

Clicca qui per attivare il tuo mese di prova gratuita e seguire le gare del Milan su DAZN!

Intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport', l'allenatore rossonero spiega il problema del centrale italiano: "Caldara lo perderemo per un paio di mesi, ha avuto un problema al gemello mediale, è una stagione maledetta, ci dispiace per lui. Bonaventura sta stringendo i denti, ha un’infiammazione al ginocchio e ieri non è riuscito ad allenarsi. Ora valutiamo Calhanoglu, ci ha dato grande disponibilità. È un momento così, dobbiamo mettere i giocatori che stanno meglio".

Ha risposto presente il solito Cutrone, che sembra aver convinto del tutto Gattuso: "Patrick era difficile da tenere fuori, segna con continuità, in questo momento possiamo migliorare. A tratti abbiamo sbagliato qualcosa ma abbiamo fatto anche cose giuste.  Abbiamo abbinato grinta e qualità di gioco, la grinta non basta contro questa Sampdoria".

L'allenatore del Milan spiega inoltre il nuovo modulo: "Bisogna analizzare bene, abbiamo giocato con il 4-4-2, ma Suso e Laxalt spesso si comportavano da mezz’ali. Abbiamo provato a fare qualcosa di nuovo con un modulo diverso ma Suso e Laxalt non facevano le ali pure. Dobbiamo provarci fino alla fine. In questo momento non posso dire niente ai ragazzi. Mi è stato chiesto se fossi deluso, questi ragazzi invece riescono a dare tutto, a volte vengono prestazioni non positive ma una squadra che non ha mentalità non ribalta il risultato contro la Sampdoria. Siamo stati bravi, mi è piaciuta tantissimo la squadra per mentalità e gioco. Sono soddisfatto dal risultato".

Qualche segnale di nervosismo per Gattuso a fine partita a causa di un recupero troppo lungo: "Chiedo scusa, non è un bel vedere. Ho sbagliato io, non avevo capito che avesse dato l’arbitro trenta secondi in più. La tensione è normale quando perdi contro l’Inter e in Europa League. Fa parte del lavoro. Ringrazio la società e la squadra. Oggi ho chiesto di vedere 23 cani rabbiosi e abbiamo abbinato anche la qualità. Abbiamo affrontato una grande squadra, abbiamo segnato tre goal. È stata una bellissima partita".

Chiudi