Gasperini contro Chiesa: "Abituato a simulare, deve pagare"

Commenti()
Dopo la sconfitta contro la Fiorentina, Gasperini attacca Chiesa: "Se non paga questi gesti diventa diseducativo". Pioli lo difende.

Dopo le polemiche del sabato, arrivano come un orologio svizzero quelle della domenica. Impossibile sfuggire. Campo incriminato, il Franchi, dove la Fiorentina di Pioli batte l' Atalanta e rimane in zona Champions League. Fermo sullo 0-0 fino al minuto 62, il risultato si è sbloccato con il rigore di Chiesa.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Sfida tra Toloi e Chiesa in area di rigore, il talento viola cade ma l'atalantino non sembra commettere fallo da punire con il penalty. Valeri ha però assegnato la conclusione dagli undici metri trasformata da Veretout, al quale seguirà il goal di Biraghi in extratime.

Grosse proteste da parte dell'Atalanta e sopratutto da parte di Gasperini , resosi protagonista in negativo di uno spintone a Pioli a fine gara. Il tecnico della Dea ha chiesto scusa per il gesto, ma ha comunque condannato Chiesa per la simulazione in area bergamasca.

"Quello fischiato al Franchi è un rigore inconcepibile e ci poteva stare senza VAR, ma non oggi" ha evidenziato Gasperini dopo il triplice fischio finale. "Chiesa simula e ha l’abitudine di fare questi gesti, ora deve cominciare a pagarli. Altrimenti finisce per essere diseducativo: l’episodio è netto e lampante".

Pioli ha invece difeso a spada tratta sia la decisione dell'arbitro, sia il suo giocatore: "Per un polpastrello ci hanno dato un rigore contro, per un contrasto oggi ce l'hanno dato a favore. Chiesa è cresciuto tanto, ma non è uno che casca al primo tocco. Secondo me ha rallentato la corsa ed ha fatto una scelta tecnico-tattica giusta, Toloi non poteva che contrastarlo".

Insomma, visioni completamente opposte in quel di Firenze: unico punto in comune, l'idea che un alto rigore, quello tra Inter e Fiorentina, non ci fosse ( "Gasperini mi ha urlato che non c'era quello e neanche quello di oggi" ha confessato Pioli". La gara tra Fiorentina e Atalanta è comunque già andata in archivio, ma l'episodio farà ancora parlare di sè.

Chiudi