Gabigol lascia il campo, Vecchi: "Si prendano provvedimenti"

Commenti()
Episodio spiacevole nel corso della sfida tra Lazio ed Inter: Gabigol, capendo che non sarebbe entrato in campo, si è diretto negli spogliatoi.

L’Inter riesce a superare per 3-1 la Lazio all’Olimpico ed ottiene un risultato che le consente di mettersi alle spalle i cattivi risultati e le contestazioni delle ultime settimane. Vittoria però amara quella dei meneghini che, in virtù del successo del Milan ai danni del Bologna, sono già certi della mancata qualificazione europea.

Stefano Vecchi, intervistato ai microfoni di Mediaset Premium, ha spiegato: “L’Inter è un po’ quella vista contro la Lazio e un po’ quella che si è vista contro il Sassuolo, è una squadra che non riesce ad avere continuità, che non riesce a gestire le partite. Oggi siamo riusciti a vincere perché i ragazzi hanno tirato fuori energie che non avevano tirato fuori prima”.

Il tecnico nerazzurro ha voluto rendere merito a chi sin qui ha giocato meno: “L’Inter ha tanti giocatori di personalità ma io voglio ricordare ragazzi come Andreolli, Santon o Pinamonti, un talento del nostro vivaio”.

Nel corso della partita, si è verificato un episodio spiacevole: Gabigol, già al centro di qualche polemica nel corso degli ultimi giorni, preso atto del fatto che non sarebbe entrato in campo, ha deciso di lasciare la panchina e di tornare negli spogliatoi in anticipo. Vecchi ha usato parole dure nei confronti del talento brasiliano: “Forse pensava di giocare, le sue aspettative erano diverse, ma questo vale per tutti, erano più alte anche per la società ed i tifosi. Quando le cose vanno così la colpa non sempre è dell’allenatore. Lui deve mettersi al servizio del gruppo. In questa squadra abbiamo gente del valore di Icardi, poi Eder che ha fatto benissimo nelle ultime gare e Palacio che dà sempre tutto in allenamento”.

Vecchi ha spiegato come dovrà ripartire l’Inter: “Si deve partire dai particolari, dai comportamenti. Sono certo che con Gabigol prenderanno dei provvedimenti. La società è presente, non è vero il contrario, poi dipende dalla professionalità delle persone. Bisogna ripartire mettendo a posto queste piccole cose”.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Classifica Scarpa d'Oro 2018/19
Prossimo articolo:
FIFA 19 Winter Upgrades: quando arrivano e quali giocatori saranno aggiornati
Prossimo articolo:
Inter in difficoltà col Sassuolo, Spalletti: "Troppe palle perse"
Prossimo articolo:
Inter-Sassuolo, le pagelle: Handanovic super, Icardi in serata no
Chiudi