Notizie Risultati Live
Champions League

Divario Real: Napoli 'tradito' dai suoi big

08:10 CET 16/02/17
Dries Mertens Real Madrid Napoli Champions League
Da Koulibaly a Mertens, passando per Hamsik e gli ex: al 'Bernabeu' il Napoli mantiene la filosofia Sarriana ma viene meno nelle sue pedine migliori.

Mezz'ora alla pari, poi un divario Real. A Madrid il Napoli se la gioca per quasi tutto il primo tempo, salvo calare dal punto di vista mentale offrendo fianco e partita ai campioni d'Europa e del mondo.

Extra Time - CR7 in goal con Georgina

Nella notte del 'Bernabeu' gli azzurri hanno mantenuto l'imprinting Sarriano, fatto di giro palla e difesa alta con inserimenti tra le linee e tagli, ma si sono trovati davanti una squadra di livello superiore. Se poi ci si mette la serata storta degli uomini migliori, il ko diventa una conseguenza naturale.

Laddove il '97 Diawara ha mostrato carattere e personalità (promosso rispetto all'opaco Zielinski), i 'big' del Napoli hanno fallito: Koulibaly e Mertens passando per capitan Hamsik, nonchè gli ex Albiol e Callejon, contro CR7 e soci sono venuti meno.

I timori della vigilia riguardavano principalmente una retroguardia solita concedere troppo agli avversari: ebbene, anche contro il Real la musica si è ripetuta con cali di tensione ed alcune letture 'avventurose' divenute letali al cospetto dei Galacticos.

Albiol doveva guidare il reparto forte della sua esperienza ed invece è apparso inaspettatamente bloccato dal 'miedo escenico', vuoi per la forza degli avanti madrileni vuoi anche per i 'galloni' di ex; idem Koulibaly, sufficiente in alcune interpretazioni (vedi il tentativo di chiusura 'molle' su Cristiano Ronaldo nell'azione del 2-0).

Passiamo ad Hamsik: lo slovacco sta vivendo la sua miglior stagione della carriera, ma continua a confermarsi 'non pervenuto' negli appuntamenti a 5 stelle. Sovrastato a centrocampo dalla classe di Modric,  'Marekiaro' scompare per larghi tratti e non lascia il segno in fase offensiva.

Infine l'attacco, dove Mertens si è fatto inghiottire nella morsa del duo Varane-Sergio Ramos e non ha mostrato quel piglio famelico dei tempi migliori che spesso manda in crisi difese e portieri avversari. Uno che ha nella 'cazzimma' una delle sue armi migliori, al 'Bernabeu' è apparso trasformato. In negativo.

E Callejon? Poco assistito dai compagni ma anche lui senza cattiveria agonistica: l'altro ex del match non ha brillato, eccezion fatta per l'assist sontuoso a Mertens sull'1-3 che poteva riaprire la partita ed aumentare le ormai flebili chances di qualificazione.

Il giovane Napoli esce ko dall'arena Real, ma a differenza di quanto ci si attendeva chi ha deluso sono stati i più esperti: 'flop' e polemiche interne, tormenti nella notte di Madrid.