De Rossi 'giustifica' Kean: "Il cucchiaio si fa sullo 0-0"

Commenti()
Daniele De Rossi dopo Italia-Uruguay: "Sembrava volessi fare il cucchiaio? No, sul 2-0 no...". Ma poco prima Kean aveva 'eliminato' così la Juventus.

Se in Nazionale esiste uno specialista dei calci di rigore, questo è Daniele De Rossi. 5 su 5 con la maglia azzurra: un ruolino del 100%, per uno che dal dischetto è riuscito a rimanere freddissimo anche in una finale mondiale.

L'ultima esecuzione il centrocampista della Roma l'ha trasformata mercoledì sera, a chiudere i discorsi nell'amichevole disputata a Nizza contro l'Uruguay: rincorsa un pochino irregolare, destro non molto potente ma sufficientemente angolato per non consentire all'ex laziale Muslera di arrivarci.

Al termine della gara, poi, una dichiarazione curiosa rilasciata al termine della gara e riportata dal 'Corriere dello Sport': "È sembrato volessi fare il cucchiaio? No, mai sul 2-0, in pieno recupero. Semmai uno lo deve fare sullo 0-0".

Insomma: a far gli sbruffoni a risultato già garantito sono capaci tutti. Meno semplice è tentare un cucchiaio dal dischetto quando la situazione è ancora in bilico. Anche se la teoria di De Rossi va a infrangersi contro quanto accaduto nei minuti precedenti Italia-Uruguay: il clamoroso errore dal dischetto di Moise Kean nella semifinale Primavera.

A Reggio Emilia il talento della Juventus ha calciato debolmente il proprio rigore tra le mani di Cerofolini, portiere della Fiorentina: errore fatale e costato l'approdo in finale ai bianconeri. Ecco, Kean il cucchiaio non l'ha tentato sul 2-0 e nel recupero: eppure si è preso una valanga di insulti...

Chiudi