Cuadrado esalta Cristiano Ronaldo: "E' speciale, imparo da lui"

Ultimo aggiornamento
Commenti()
Getty Images
Juan Cuadrado svela gli obiettivi stagionali della Juventus: “Siamo una grande squadra, vogliamo lottare su tutti i fronti”.

Approdato alla Juventus nell’estate del 2015, Juan Cuadrado nelle ultime stagioni è riuscito a ritagliarsi un ruolo importante in bianconero. Capace di disimpegnarsi bene in più ruoli, anche a Torino ha dimostrato di avere quelle qualità che gli consentono di poter spaccare la partita in qualunque momento.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L’asso colombiano, parlando a Marca, ha spiegato: “Sono molto felice a Torino. Sono da molti anni in Italia e mi trovo molto bene. Il freddo di Torino? Per il momento non fa ancora così freddo, al momento è sopportabile ma a dicembre peggiora, comunque sono abituato ormai”.

Da questa stagione, Cuadrado ha un compagno di squadra speciale come Cristiano Ronaldo: “Sapevamo già tutti quanto fosse professionale. E’ una persona molto speciale, ha un grande cuore. Ogni giorno imparo qualcosa in più da lui, bisogna sempre avere quella fame che serve per vincere e raggiungere gli obiettivi. E’ una persona normale, come del resto tutti i compagni. E’ anche un grande giocatore oltre che un grande atleta e tutto quello cha vinto è frutto del suo lavoro”.

Sono in molti coloro a dire che Cristiano Ronaldo arriva sempre per primo maglia allenamenti: “Abbiamo tutti un orario da rispettare. E’ vero che quando arriva svolge una sessione di lavoro in palestra e poi va sul campo per l’allenamento”.

L'articolo prosegue qui sotto

La Juventus ha grandissimi obiettivi per questa stagione: “Abbiamo una grande squadra, ma dobbiamo restare tranquilli perché la concorrenza è tanta. Dobbiamo tenere i piedi per terra, lavorare, metterci nelle mani di Dio e tutto verrà ricompensato. Lavoriamo per arrivare il più in alto possibile e per lottare su tutti i fronti”.

Cuadrado ha svelato cosa pretende da lui Allegri: “Mi chiede di essere sempre pronto per qualsiasi momento e qualsiasi ruolo. Io darò sempre il massimo per la squadra. Tutti sanno quali sono le mie caratteristiche, ho sempre giocato a destra ed è quella la mia posizione preferita. Dove mi mettono io gioco, provo a dare sempre il meglio di me”.

L’esterno colombiano ha le idee chiare per il futuro: “Mi basta essere alla Juventus e ottenere con l’aiuto di Dio gli obiettivi che ci siamo prefissati. Dobbiamo arrivare a marzo ancora in corsa in tutte le competizioni. E’ questo che ci siamo prefissati ed è quello che vogliamo fare. Poi ci sarà la Copa America, sarà una bella occasione per ottenere qualcosa anche con la Colombia”.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Quanti goal hanno fatto Cristiano Ronaldo e Messi? Tutti i numeri della carriera
Prossimo articolo:
Spinta di Ronaldo a Ichazo, Balotelli ironico: "Se l'avessi fatto io..."
Prossimo articolo:
Torino-Juventus, Mazzarri non ci sta: "C'erano due rigori per noi"
Prossimo articolo:
Torino-Juventus, Zaza male alla prima da ex: un suo errore causa il rigore
Chiudi