Conte riapre le porte dell'Inter: Nainggolan e Perisic potrebbero tornare

Nainggolan Perisic Frosinone Inter celabrating Serie A
Getty
Il tecnico non avrebbe preclusioni al ritorno di Nainggolan e Perisic all'Inter dopo una stagione in prestito. Icardi invece resta in uscita.

A volte ritornano. Dopo una stagione in prestito, rispettivamente a Cagliari e Monaco di Baviera, Radja Nainggolan e Ivan Perisic potrebbero fare rientro alla base Inter. Per restarci.

Secondo 'La Gazzetta dello Sport' infatti la società nerazzurra non ha alcuna intenzione di svendere quelli che fino a un anno fa venivano considerati i migliori giocatori della rosa allora a disposizione di Spalletti insieme a Mauro Icardi.

Ma se le porte di Appiano per l'ex capitano sembrano destinate a restare sbarrate, Conte sarebbe invece disposto a valutare con più attenzione le situazioni di Nainggolan e Perisic.

Il primo, d'altronde, piace da sempre all'attuale tecnico dell'Inter che lo voleva già ai tempi del Chelsea ma la scorsa estate ha preferito allontanarlo dall'ambiente nerazzurro soprattutto per ragioni caratteriali. Il belga però è l'alter ego perfetto di Arturo Vidal, elemento per il quale Conte stravede e che avrebbe voluto anche all'Inter lo scorso gennaio.

Lo stesso discorso vale per per Perisic, giocatore su cui Conte all'inizio del ritiro sembrava puntare prima che arrivasse l'offerta del Bayern Monaco. Ma se i bavaresi non verseranno i 25 milioni di euro pattuiti la scorsa estate, il croato tornerà a Milano e l'allenatore salentino valuterà il da farsi senza preclusioni.

Anche nel caso in cui il PSG non esercitasse il diritto di riscatto invece, come detto, Mauro Icardi non tornerà quasi certamente all'Inter. Il futuro dell'ex capitano a dire il vero è ancora tutto da decifrare ma una certezza sembra esserci: sarà lontano da Milano.

Chiudi