Chelsea, Conte smentisce Vialli: "Non voglio andar via"

Commenti()
Dopo le rivelazioni di Vialli sul suo futuro, Antonio Conte smentisce l'ex centravanti: "Non ci sentiamo da un anno, non è vero che voglio andar via".

In tanti immaginano un futuro lontano da Stamford Bridge per Antonio Conte. Dopo il titolo inglese dello scorso campionato, le cose a Londra con il Chelsea per il tecnico salentino non stanno andando per il meglio, e la situazione è diventata per lui sempre più complicata.

Tanto da spingere il suo ex compagno di squadra ai tempi della Juventus, Gianluca Vialli, a sbilanciarsi: "Conte quasi quasi non vede l’ora di andarsene. - ha dichiarato l'ex centravanti bianconero a 'Sky Sport' - Non sopporta il fatto che gli vendano calciatori senza consultarlo. Il Chelsea vorrebbe un allenatore più aziendalista".

Parole, le sue, che non sono evidentemente piaciute a Conte, che, nella conferenza stampa prima del derby con il West Ham, ha voluto fare chiarezza e puntualizzare. "Gianluca è un amico ma non ci sentiamo da un anno. - ha sottolineato Conte - Da inizio stagione sento molte voci sul mio futuro, molta gente che ne parla, leggo tante speculazioni ma l'unica cosa vera è che sono legato a questo club".

"Ho un contratto - ha aggiunto Conte - e lavoro duro per questa società. È questa l'unica cosa vera, tutto il resto non lo è".

Di certo la situazione anche in Premier League si è fatta molto complicata per i Blues, sempre più distanti dalle prime 4 posizioni: "Quella con il Tottenham è stata una brutta sconfitta per noi, - ha ammesso - avevamo l'occasione di ridurre il gap, ma dobbiamo provare a fare di tutto per avere ancora la possibilità, non sarà facile ma dobbiamo provarci e dare tutto, dobbiamo mostrare orgoglio, desiderio, voglia di lottare fino alla fine". 

Conte suona dunque la carica in vista del nuovo derby all'orizzonte, quello con gli Hammers: "È sempre un derby, - ha detto l'allenatore dei Blues - una partita importante per provare a sperare ancora in un posto in Champions".

Chiudi