Calciomercato Verona, chi è Vukovic: un colosso per la difesa

Commenti()
Getty
Il verona ha acquistato Jagos Vukovic, roccioso difensore in arrivo dall'Olympiakos e che in estate potrebbe giocare i Mondiali con la Serbia.

E' arrivata da poco l'ufficialità del trasferimento al Verona di Jagos Vukovic, difensore serbo acquistato dall'Olympiakos in prestito con diritto di riscatto in favore dei veneti. Si tratta di un rinforzo di prestigio per gli scaligeri che dovranno versare tutto il loro sudore per raggiungere la salvezza, mai così lontana dopo il pesante 0-3 maturato contro il Crotone.


LA CARRIERA


PS Vukovic

Nato il 10 giugno 1988 nell'allora Jugoslavia, Vukovic non poteva che iniziare il suo percorso dalle giovanili della Stella Rossa con cui esordisce in prima squadra nella stagione 2005/2006. Una parentesi brevissima, chiusa dall'approdo al Rad Belgrado dove resta tre anni facendosi notare per le sue doti fisiche.

Ad accorgersi di lui è il PSV Eindhoven che nel 2009 decide di puntarci su: le aspettative dei dirigenti olandesi vengono annullate e, dopo due stagioni con un solo goal all'attivo, si trasferisce in prestito al Roda dove riesce comunque a prendersi la ribalta con due reti in 25 presenze.

Una volta terminato il prestito torna al PSV dove però trova spazio soltanto nella squadra Primavera: troppo poco per Vukovic che nel 2013 viene ceduto a titolo definitivo al Vojvodina e torna così in patria. Anche qui però sono pochissime le apparizioni.

La svolta arriva nel 2014 con il trasferimento in Turchia al Konyaspor: qui colleziona oltre 100 apparizioni, condite da ben 14 reti. La ciliegina sulla torta arriva nella stagione 2016/2017 con la conquista della Coppa di Turchia dopo la lotteria dei calci di rigore in finale contro l'Istanbul Basaksehir.

Questo importante successo gli vale il grande salto presso i campioni di Grecia dell'Olympiakos, anche se le cose non vanno come sperato all'inizio: solo 5 le presenze, di cui appena una in campionato e tante esclusioni che hanno portato alla cessione al Verona.


FISICO DA GUERRIERO


La dote più importante di Vukovic è senza dubbio la padronanza nel gioco aereo, basti guardare le sue caratteristiche fisiche: è alto 195 cm e pesa 93 kg, numeri che lo rendono un vero e proprio colosso al centro della difesa, difficile da superare per gli attaccanti.

Un fisico che gli consente di tenere botta nei contrasti più duri, meno quando si trova a fronteggiare attaccanti piccoli e veloci che possono metterlo in difficoltà con le accelerazioni, non proprio il suo punto forte.

In un campionato fisico come la Serie A potrà dunque dire la sua per aiutare il Verona a raggiungere la salvezza, in un momento difficile che ha visto il tecnico Pecchia molto vicino all'esonero, nonostante sia stato poi confermato dal club.

L'articolo prosegue qui sotto

OBIETTIVO MONDIALI


L'esperienza al Verona potrà essere magari utile a Vukovic anche in ambito Nazionale: la sua Serbia disputerà infatti i Mondiali di Russia dopo aver vinto il proprio girone di qualificazione, un ritorno atteso da otto anni, dopo la qualificazione mancata nel 2014.

Con la sua Nazionale Vukovic è stato protagonista in cinque gare di qualificazione, mentre l'ultima apparizione risale allo scorso 14 novembre in occasione dell'amichevole con la Corea del Sud, finita sul risultato di 1-1, in cui ha giocato tutti i 90 minuti.

In attesa di una convocazione per Russia 2018 dovrà però prima fare bene con il Verona, prerogativa necessaria affinché il suo nome compaia nella lista dei 23 convocati del ct Krstajic.

Prossimo articolo:
Rosso per Acerbi: salterà Lazio-Juventus, assente dopo 149 partite
Prossimo articolo:
Convocati Serie A: 20ª giornata
Prossimo articolo:
Lazio, infortunio per Luiz Felipe: esce dal campo in lacrime
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 20ª giornata - Vincono Real Madrid e Atletico Madrid
Prossimo articolo:
Cagliari-Empoli, le pagelle: Zajc scatenato, Joao Pedro sottotono
Chiudi