Calciomercato Atalanta, chi è Castagne: un Maicon per la Dea

Commenti()
Getty Images
Sa bilanciare le due fasi, è rapido e fa valere il fisico in difesa e in attacco: Castagne, 21enne belga, è il dopo Conti all'Atalanta.

Andrea Conti ufficialmente nuovo giocatore Milan, Timothy Castagne opportunità dell'Atalanta per sostituirlo immediatamente. E' infatti il terzino proveniente dal Genk il prescelto per rimpiazzare uno degli uomini fondamentali della cavalcata europea dei bergamaschi, considerando gli otto goal segnati.

Rispetto a Conti, Castagne, già ufficialmente nerazzurro, è più giovane (l'italiano è del marzo 1994, il belga del dicembre 1995) e può vantare esperienza internazionale maturata negli anni di Genk. Ma chi è il giocatore che si appresta a vestire la casacca dell'Atalanta?

Castagne PS


LA CARRIERA


Classe 1995, Castagne ha mosso i primi passi da calciatore nel piccolo club belga del Royal Excelsior Virton, prima di passare alle giovanili del Genk nel all'inizio degli anni 2010: in un club in cui ha sempre militato fino alla possibilità del 2017, l'Europa League con la maglia dell'Atalanta.

Nel 2013 Castagne ha esordito con la prima squadra del Genk, diventando presto un pilastro sulla corsia esterna destra nonostante la giovane età: con la compagine biancoblu ha giocato 99 gare, di cui 12 in Europa League. Q

Qualcuno ricorderà Castagne per aver sfidato il Sassuolo nell'ultima edizione del torneo, che per il Genk si è concluso ai quarti di finale contro il Celta Vigo.


CARATTERISTICHE


1,80 cm di corsa sfrenata sulla corsia esterna destra, dove ha sempre giocato in qualità di terzino: in caso di necessità può agire senza problemi anche sulla corsia mancina, dove ha disputato alcune gare nel corso degli anni. Difficile vederlo da centrale, se non quando si tratta di obbligo assoluto.

Castagne è un terzino che non si risparmia mai e sopratutto capace di farsi valere sul piano fisico: rapidissimo nel rispondere all'uno-due del compagno, sa bilanciare le due fasi, riuscendo a entrare anche in zona goal (tre goal segnati col Genk, quattro gli assist).

Tra l'altro nonostante le caratteristiche da carro armato della fascia in stile Maicon (quello dei tempi del Triplete interista), non riceve molte ammonizioni: appena sette quelle rimediate da quando fa parte della prima squadra del Genk. Rispetto a Maicon non è così possente, ma riesce comunque a coniugare fisicità e velocità alla perfezione.


LAZIO SUPERATA


Su Castagne, che attualmente fa parte dell'Under 21 belga e presto dovrebbe essere convocato anche nella Nazionale maggiore, c'era anche la Lazio: Tare l'aveva messo nel mirino dopo il quarto di finale di Europa League contro il Celta Vigo, ma l'Atalanta si è mossa con più decisione.

In passato si erano interessati a lui anche Torino e Udinese, ma il Genk non ha voluto privarsi di lui fino a quest'estate, quando anche lo stesso Castagne ha espresso la volontà di confrontarsi con un campionato più importante rispetto al, seppur in ascesa, torneo belga.

L'articolo prosegue qui sotto

SOCIAL E CAMILLE


Castagne Camille

Rispetto alla maaggior parte dei colleghi, Castagne è sì presente sui social, ma in maniera decisamente sobria: qualche foto a Dubai e alle Maldive con la fidanzata Camille Melon prima di firmare con l'Atalanta, qualche immagine coi compagni del Genk e durante le convocazioni con la rappresentativa giovanile belga.

Un ragazzo, Castagne, che ha sempre tenuto i piedi per terra, in attesa della grande opportunità arrivato in questo 2017: l'Atalanta punta su di lui per dimenticare un terzino a dir poco decisivo come Conti. Il nuovo arrivato ha tutte le carte in regola per essere la sorpresa della nuova Serie A.

Prossimo articolo:
Rassegna stampa: le prime pagine sportive
Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Napoli, contatti per Trincao
Prossimo articolo:
Barcellona-Levante 3-0: Dembelè fa doppietta, remuntada blaugrana
Chiudi